Il Carnevale è di casa a Viareggio!

Guida Guida

Carri mastodontici e satira politica al Carnevale di Viareggio: le origini e le tradizioni della manifestazione carnevalesca più folle e irriverente d’Italia.

Tre colpi di cannone e a Viareggio esplode la festa! Sono il segno dell’inizio del Carnevale, la festa più vivace e colorata di questo splendido angolo di Versilia. Centinaia di migliaia di visitatori accorrono da tutto il mondo per ammirare gli stupefacenti carri allegorici costruiti dagli abili artisti-artigiani viareggini con la cartapesta o, meglio, con la carta a calco: una tecnica inventata e messa a punto proprio in occasione del Carnevale di Viareggio nel lontano 1925 e che prevede l’uso di modelli in creta, calchi in gesso, carta di giornale e colla fatta di acqua e farina per costruire strutture semoventi, leggere, colorate e sempre più gigantesche, che garantiscono uno spettacolo scenografico davvero senza pari.

 
E spesso sono proprio le vicende raccontate sui giornali con cui sono costruiti a dare forma ai carri allegorici. Non c’è presidente della Repubblica o capo del Governo italiano o straniero a cui non sia stato riservato un ritratto satirico nei corsi di Viareggio!

Ma quali sono le origini di questa festa così curiosa?

A quanto raccontano i viareggini tutto nacque quasi per scherzo da un’idea balzata in mente ai giovani buontemponi della Viareggio bene che frequentavano il caffè del Casinò, che nel Martedì Grasso del 1873 decisero di far sfilare le loro carrozze addobbate a festa per tutta la via Regia. Anno dopo anno le manifestazione, così come i carri che la caratterizzavano, si è ingrandita sempre di più, tanto da guadagnarsi un inno e due maschere ufficiali, l’irriverente Burlamacco e la bella Ondina, che accompagnano i corsi mascherati sui Viali a mare.

 
Quest’anno la città di Viareggio si trasformerà nella fabbrica del divertimento carnevalesco per l’intero mese di febbraio, tra laboratori, feste notturne, spettacoli pirotecnici, performance teatrali, appuntamenti gastronomici, eventi sportivi e cinque parate dei giganti di cartapesta.
 
Il primo Corso Mascherato del Carnevale 2016 si terrà domenica 7 febbraio alle 15 e sarà preceduto dalla tradizionale cerimonia di inaugurazione. Nelle settimane seguenti altre quattro sfilate: il 14 febbraio, in occasione di San Valentino, il Corso Mascherato degli Innamorati, domenica 21 quello della Primavera in mare, il 28 febbraio quello di Gala e sabato 5 marzo, questa volta alle 18.30, il Corso Mascherato Notturno di Chiusura, al termine del quale ci sarà la lettura dei verdetti delle giurie che assegneranno i premi ai carri più belli di questa edizione.
 
I biglietti per assistere ai Corsi si possono acquistare il giorno stesso della sfilata presso le 30 biglietterie intorno al circuito al prezzo di 18 € oppure si possono prenotare e pagare al ritiro degli stessi presso la biglietteria della Fondazione Carnevale.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI