Tutti i colori di Trondheim

Guida Guida

Questa coloratissima città norvegese vi stupirà con le sue allegre casette e con l’atmosfera giovane e vivace.

Trondheim si trova sulla sponda meridionale dell'omonimo fiordo, dove sfocia il fiume Nid ed è la terza città della Norvegia per numero di abitanti dopo Oslo e Bergen.

Venne fondata nel 997 col nome di Nidaros, lo conservò fino al 1564 e poi venne chiamata Trondhjem. Per un periodo fu anche capitale della Norvegia. Tra il 1930 e il 1931 si chiamò nuovamente Nidaros e quindi assunse il nome attuale.

Tra i monumenti più antichi della città c’è la cattedrale, che risale ai secoli XI-XIV: un tempo vi si incoronavano i re di Norvegia

La corte arcivescovile risale invece al XIII secolo. Molto caratteristiche sono alcune antiche case in legno dai colori vivaci, allegre e suggestive. L’atmosfera è davvero magica a Trondheim.

Questa piccola grande città è un vivace centro culturale. Visitate il Ringve Music Museum, il museo nazionale di musica e strumenti musicali, che ospita al suo interno due mostre permanenti, altre temporanee, e il Music Garden, un archivio digitale. Lo Sverresborg Trondelag Folk Museum è un’area espositiva che coinvolge vari edifici tra cui anche un antico castello medievale: si va dal museo del folclore a quello dello sci.

Bymarka è la zona della città più adatta per il trekking: vi si trovano i sentieri da percorrere a piedi d’estate e con gli sci d’inverno.

Munkholmen, l’isola dei monaci, si trova nei dintorni di Trondheim. Nell’XI secolo dei monaci Benedettini vi costruirono un monastero, che poi venne convertito in una prigione. Oggi è una zona dedicata allo svago, con caffè e locali dove divertirsi. L’isola si raggiunge con barche che ogni ora fanno la spola con la terraferma.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI