Reykjavik: cosa vedere

Guida Guida

Reykjavik, la capitale dell’Islanda, è una città splendida. Ma cosa vedere? Ecco quali sono le sue principali attrazioni.

Chi vuole fare un viaggio particolare, lontano da spiagge affollate e metropoli frenetiche, può scegliere come meta Reykjavik, posta all’estremo nord dell’Europa. Situata nella parte sudoccidentale dell'isola, sulla sponda meridionale della baia di Faxa, si estende dalla penisola di Seltjarnarnes al piccolo lago Tjörnin.

Città giovane, colorata, moderna ma anche ricca di storia, dal sapore inconfondibilmente nordico, Reykjavik è una garanzia: la vostra vacanza sarà indimenticabile!

Vi consigliamo le cose che non potete assolutamente perdervi, ecco cosa vedere!

1. Il più antico monumento della città, la cattedrale luterana di A. Kirkerup, costruita tra il 1787 e il 1796, ritoccata nel secolo successivo

2. Il Teatro Nazionale (1923-50), dove potrete assistere anche a opere e pièce teatrali

3. L'Università d'Islanda, fondata nel 1911, il cui campus è formato da vari edifici posti tra l'aeroporto domestico ed il centro città

4. La Casa Nordica (1968) realizzata dall’architetto Alvar Aalto, un modernissimo edificio in cui si trovano una vasta biblioteca, una caffetteria e altri servizi

5. Il Municipio (1987-92, dello Studio Granda), formato da due edifici in stile moderno di vetro e cemento posti in centro, sulle rive del Lago di Tjörnin

6. Il Perlan (1988), un edificio situato sulla collina di Öskjuhlíð, alto oltre 25 metri, con una cupola di vetri che contiene un grande serbatoio di acqua per il riscaldamento delle case e la fornitura di acqua calda. All’interno del Perlan ci sono anche spazi espositivi, un piccolo museo dedicato alle saghe islandesi, negozi e, all'ultimo piano, un ristorante ‘girevole’

7. La Galleria Nazionale d'Islanda, che custodisce una vasta collezione di artisti islandesi dei secoli XIX-XX, ma anche opere di Picasso, Munch, Hartung, Vasarely

8. La Casa della Cultura, con sede in un edificio dei primi del Novecento, che contiene diverse mostre permanenti sulla storia e sul patrimonio culturale islandese

9. L'Hafnarborg-Istituto di Cultura e Belle Arti, che espone opere di artisti islandesi contemporanei

10. L'Arbaer Museum: un museo all'aperto dove sono sistemate architetture tradizionali provenienti da tutto il Paese

Quando avrete finito di visitare la città potete affittare un’auto ed esplorare l’isola con la sua natura forte e selvaggia, che vi lascerà senza fiato. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI