Oropa: natura e spiritualità

Guida Guida

Nello scenario del monte Mucrone si erge il santuario della Madonna d'Oropa, il luogo ideale per meditare e ritrovare se stessi.

Se avete bisogno di un momento per voi, di ritrovarvi e riequilibrare il vostro umore e la vostra anima fate un viaggio in un angolino speciale di Piemonte: andate a visitare o, come molti fedeli, fate un pellegrinaggio, a Oropa, una frazione del comune di Biella, situata nell'alta valle del torrente omonimo, alle falde del monte Mucrone, e al suo splendido santuario.

Il complesso è imponente e, appena vi si giunge, si percepisce l’atmosfera solenne del luogo


Costituito da tre grandi piazzali, posti a diversi livelli in cima a scenografiche scalinate e cinti da edifici porticati risalenti al Settecento. Il piazzale sacro, sul cui lato destro sorge la basilica antica, eretta agli inizi del XVII secolo su un sacello duecentesco, è chiuso da un doppio porticato al cui centro si apre la Porta Regia, parzialmente realizzata da Filippo Juvara.

 

In fondo al complesso si eleva la chiesa nuova, terminata nel 1960 e costituita da due ambienti, uno circolare e l'altro ottagonale sul quale vi è la cupola.
Nella basilica secentesca è custodita la Madonna nera, una splendida e originale scultura in legno coperta d'oro e di gemme risalente alla fine del XIII secolo.

Da visitare c’è anche l'Osservatorio meteorologico di Oropa, fondato nel 1874 da Francesco Denza, astronomo, meteorologo italiano e padre barnabita (Napoli 1834-Roma 1894) che fondò anche l'osservatorio di Moncalieri e diresse la specola vaticana.

Il monte Mucrone, alla sinistra dell'alta valle del torrente Elvo, è una frequentata località di sport invernali. Sul versante settentrionale, a 1902 metri, si apre il laghetto omonimo, da cui nasce il torrente Oropa. Nelle vicinanze parte la funivia Oropa-Mucrone. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI