Batteri e igiene: gli oggetti "più sporchi"

Guida Guida

Una panoramica sugli oggetti più sporchi in circolazione  

Se siete ossessionati da germi e batteri, questo articolo fa per voi, o forse no! Lo sappiamo, questi sono ovunque, in particolare in vari oggetti di uso comune e quotidiano. Con qualche accortezza igienica il problema è superabile, ma vediamo insieme quali sono gli oggetti più "sporchi": attenzione a cosa toccate! 

Dai soldi al telecomando, i germi si annidano dappertutto

  • Prima di tutto i soldi: che siano monete o banconote, i soldi passano di mano in mano tutto il giorno e tutti i giorni, di conseguenza raccolgono migliaia di batteri: meglio evitare di toccarsi il viso dopo aver pagato qualcosa o aver tenuto soldi in mano
  • Nei luoghi pubblici ma anche in casa ci sono luoghi favoriti dai batteri, un esempio: l'interruttore della luce! Lo toccano tutti e si affolla di germi
  • Stesso discorso per il telecomando, attenzione allo zapping
  • Il vostro computer (in particolare la tastiera) è pieno di germi? Sicuramente sì, soprattutto se vi capita di mangiare davanti allo schermo, perdendo briciole che sviluppano batteri di molti tipi
  • Non possono mancare i cellulari/smartphone/tablet: dalla tasca all'orecchio alle dita al tavolo, questi strumenti fanno giri che li riempiono di germi. Una pulitina ogni tanto non fa male
  • Facciamo una capatina in bagno: tavoletta del WC e vasca sono notoriamente un ricettacolo per i germi, una bella passata di disinfettante vi farà stare più tranquilli
  • Al supermercato usate il carrello? Bene, la maniglia, usata da un numero spropositato di persone, è la casa dei batteri
  • Dopo il bagno la cucina: il lavandino e la spugna fanno incetta di germi e batteri e li trattengono pure! Per questo cambiate la spugna spesso e igienizzate il lavandino non lasciando mai i piatti sporchi a mollo.

Foto © jogyx - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI