Natale: oltre il 40% in meno degli acquisti in sei anni

Guida Guida

La crisi si fa sentire anche a Natale, ma un bel regalo può anche costare molto poco se s'impara a scegliere risparmiando.  

Sarà un Natale all'insegna del risparmio: questa frase ormai la sentiamo ogni anno da quando è iniziata la crisi economica, ma non per questo le feste devono essere meno belle. Purtroppo i dati non sono incoraggianti ma ricordate sempre che un bel regalo non deve essere necessariamente costoso, ma giusto per la persona che lo riceve. Vediamo qualche dato dal 2007 ad oggi.

Spese oculate, ma che il pranzo di Natale sia piacevole!

Dal 2007 le spese natalizie sono scese di oltre il 40% (precisamente siamo sui 42,7%), siamo quasi al dimezzamento totale quindi e il percorso non sembra cambiare rotta anche per quest'anno: il Codacons prevede una riduzione della spesa di 7,5% rispetto al 2012, con una spesa procapite (tra regali, pranzi e viaggi) di 173 euro.

La crisi è ancora galloppante e gli italiani sono costretti a tagliare: - 11% in abbigliamento e calzature, - 10% per l'arredo casalingo, - 8,5% per i viaggi, - 8% per il ristorante.

I regali, quindi verranno principalmente dedicati ai più piccoli, non a caso risentono meno dei tagli il settore dei giocattoli e dell'elettronica e hi-tech (oltre all'alimentare).

E' quindi tempo di aguzzare l'ingegno ed essere originali, cercando di spendere  poco ma facendo comunque regali azzeccati e graditi.

Foto © pogonici - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI