Al cinema: Lucy, Posh e La buca

Guida Guida

Il nuovo film di Luc Besson con Scarlett Johansson, il racconto della gioventù privilegiata dell'aristocrazia inglese e una commedia con Rocco Papaleo e Sergio Castellitto.

Lucy: cosa accadrebbe se un veterano del cinema d'intrattenimento come Luc Besson volesse esplorare il territorio metafisico e latamente fantascientifico scoperto da cineasti come Kubrick e Malick?

Il film che vede come protagonista Scarlett Johansson (da poco divenuta madre) è la risposta del regista francese, il quale confeziona un'opera leggera e senza pretese che però sullo sfondo pone grandi domande.

Lucy, studentessa che vive a Taiwan, è costretta a consegnare una valigetta misteriosa a un criminale coreano. Questi una volta ricevuta la refurtiva la costringe a fargli da corriere, inserendo nel suo corpo un pacchetto con una sostanza che per sfortuna viene assorbita dal suo organismo.

Da quel momento Lucy inizia a sviluppare inimmaginabili capacità intellettive e di controllo, che ora dopo ora la rendono sempre più simile a una divinità.

Posh: dalla cineasta che aveva realizzato An Education, Lone Scherfig, arriva una nuova pellicola che osserva la gioventù inglese di belle speranze.

Tratto dalla piece teatrale The Riot Club della commediografa Laura Wade, che ha scritto la sceneggiatura del film, Posh racconta la vita degli studenti più privilegiati dell'università di Oxford.

Aristocratici destinati a diventare la nuova classe dirigente del Paese, i protagonista della pellicola si scontrano con la propria insicurezza e l'arroganza dietro la quale vengono celate le loro fragilità, fino alla deflagrazione della cena che segna il loro ingresso nell'esclusivo circolo Riot.

La buca: una delle due metà del duo artistico composto con Franco Maresco, Daniele Ciprì con questa commedia stralunata e surreale arriva alla sua secondo regia firmata in solitaria.

Il direttore della fotografia di tanti lavori importanti del cinema italiano (Vincere, Bella addormentata, Salvo) propone una pellicola che si ispira velatamente alle opere di Billy Wilder e in generale alla filmografia americana degli anni '50-60.

I due protagonisti Rocco Papaleo e Sergio Castellitto si incontrano per caso per strada dopo che il primo è uscito di prigione dopo essere stato incarcerato ingiustamente per 30 anni. 

Avvocato approfittatore l'uno e ingenuo approfittato l'altro, i due iniziano a indagare sugli eventi del delitto di tre decadi prima, aiutati da una donna (Valeria Bruni Tedeschi) che fa da mediatrice e riveste il ruolo di oggetto del desiderio della coppia.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI