titolo

Emme

Amici di letto … Sì o no?

Puoi avere un “friend with benefit”, ossia una relazione di sesso occasionale senza “complicazioni”. Ma se vuoi un vero fidanzato devi svuotare il letto …

Cara Emme,
da diversi mesi, anche se con qualche pausa ho un “Friend with benefit”.
Non era quello che cercavo ma tra alti e bassi mi sta bene così.
Mi aiuta. Riempie certi spazi.
Secondo te tenerselo compromette il fatto di trovare un fidanzato vero?
A.

Cara A.,

la mia opinione sui Friends with benefit è la stessa di Fantozzi sulla celeberrima Corazzata Potëmkin.
Guarda, per urlarlo mi metto anche il basco e l’impermeabilino del Ragionier Ugo.
Friends with benefit è un inglesismo orribile sdoganato in questa epoca in cui nessuno usa più una parola secondo me meravigliosa: AMANTI.
Perché quello siamo, se andiamo a letto con qualcuno senza avere una relazione.
Lo so fa paura, come tutte le parole vere, ma AMANTI non vuol dire AMORE.
Vuol dire sesso, notti in bianco e un free pass reciproco per prendersi quando se ne ha voglia.
Nota bene A. ho detto voglia, non bisogno.
Per essere Friends with benefit secondo la commediola media che ci propongono i film basta essere una supermodella che guarda il football americano in perizoma e magliettone dei New England Patriot, incontrare uno che se va male è Justin Timberlake e resistere finche l’amore trionfa.
Essere amanti nella vita vera è un’altra cosa.
Il sesso è fantastico (e questa è la base, altrimenti fatevi vedere da uno bravo), e non si è amici.
E’ bellissimo. Ma c’è un perimetro entro il quale stare.
Io ho scelto un amante. Lo adoro. Ma so benissimo che non ci saranno fidanzati che lo sfideranno a duello mentre me lo tengo nel letto. Felicissima così, e tu?
Per questo, a quello che ha coniato il termine Friends with benefit auguro di cuore la sabbia nelle mutande tutto l’anno.
Non sei amica di quest’uomo A. Sei la sua amante.
Vuoi un fidanzato? Svuota il letto.
Anche la più emancipata di noi ha un solo letto, una sola testa, un solo cuore. L’amante come si deve occupa due di queste tre cose, e per una relazione servono tutte e tre.
L’hai detto tu, quest’uomo riempie certi spazi.
Immagina che ci siano 3 porte.
Arriva un ipotetico aspirante fidanzato, ne apre una e ci trova quello con cui vai a letto da mesi, che, voglio dire, sarà li anche piuttosto comodo..
Facciamo che tu sia fortunatissima e che questo aspirante fidanzato non si arrenda e apra anche un’altra delle tre porte: e riecco LUI, che gira nudo fumandosi una sigaretta.
Capisci cosa intendo?
All’amore serve tutto lo spazio che hai.
Ti sento… lo so cosa stai pensando “eh ma magari poi l’amante si innamora, alla fine facciamo del sesso pazzesco, ci adoriamo...”
Fermati A., sei fuori dal perimetro Amanti e sei passata in ZONA ROSSA “chi visse sperando…”
Torna dov’eri… Fidati, pare il far west e hanno finito i covoni di paglia da far rotolare a terra per dare l’idea della desolazione...

 

Foto © beebright - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI