titolo

Emme

L'amore della vita... nel momento sbagliato

Innamorarsi di qualcuno al terzo mese di gravidanza. L'amore non chiede il permesso e, talvolta, bussa nel momento sbagliato.

Cara emme,
non scrivo per farti domande, ma per raccontare una cosa.
Se, come dici sempre, credi nell’amore, capirai. Sono rimasta incinta, sono al terzo mese, sto bene e mi sono innamorata di un uomo che non è il mio compagno. Era l’amore della mia vita, e l’ho lasciato andare perché adesso devo stare qui e fare la madre e la compagna del padre della mia bambina. E pensare a questa famiglia nuova. Volevo solo dire che l’amore capita ma a volte sbaglia del tutto i tempi.
N.

N, di solito le lettere le finisco con un abbraccio, questa con un abbraccio la vorrei iniziare.
L’amore come noi non è infallibile.
Il dannato Cupido ha una mira da schifo, negli anni ho iniziato a pensare che sia per la maggior parte del tempo ubriaco o peggio, e spari le frecce con la mano tremolante con cui io mi metto lo smalto al buio in 5 minuti netti la sera prima di uscire con qualcuno.
(Poi dico che avevo mia nipote a casa e stavamo giocando con i trucchi…)
Io non ho la presunzione di pensare da madre, non lo so cosa si prova ad avere una vita che sta temporaneamente in affitto nella tua pancia. Ma quando quella vita starà sulle sue gambe so cosa vorrà. Vorrà che voi siate felici. Qualunque sia la soluzione auspicabile. Fosse anche uno in Alaska e l’altro nella medina di Marrakesh. E vorrà essere amata, ma di un amore sano non della proiezione di una serie di rinunce.
N. ti dico una cosa. Non si resta insieme per i figli. Neanche se hanno le dimensioni di un fagiolo.
Devi capire chi ami, e non ti aiuterà quell’alcolizzato spara frecce di Cupido.
E’ quello che hai accanto o quello che hai lasciato andare?
Lo devi capire al netto della visione romantica.
Quello che lasci è sempre più cool di quello che resta a cambiare pannolini e a pagare bollette.
Lo lasci e anche se è un rutto improvvisamente pare Jude Law.
L’atro, per contro, siccome ha il ruolo reale della quotidianità somiglia a Martufello anche se ha l’occhio alla Ewan Mc Gregor.
Per cui osservali bene.
E guarda ancora con più attenzione te stessa e i giorni che vorrai.
Tu scegli chi metterci dentro.
Hai la fortuna di avere due uomini che ti amano e una bambina in arrivo.
Tutta questa gioia in una volta c’è gente che non la vede in una sola vita.
Goditela questa fortuna.
Rispettala.
Scegli bene.
Io ti abbraccio ancora.
 

Foto © ruslan_iefremov - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI