titolo

Emme

Basta briciole: è tempo di un panino

Lei crede che ogni gesto sia una promessa. Ma lui citofona due volte al mese per una notte di sesso o poco più. L'amore è un'altra cosa.

Cara Emme,
la mia è la storia più vecchia del mondo. Lui non sa cosa vuole.
Mi entra nel letto quando ne ha voglia, da mesi, non dice cose particolarmente carine, nulla a cui restare appesi, ma abbiamo una grandissima intesa. Solo che non sono la sua fidanzata, nemmeno per sbaglio e ci provo a mollare ma alla fine mi tengo le briciole.
Mi liberi? Dimmi come si esce o si entra in una storia così.
J.

 

J, tesoro,
non ci crederai ma io c’ero quando ti hanno rapita.
Sai chi faceva da palo per assicurarsi che non passasse nessuno? TU.
Sai chi ti ha incappucciato e buttato nel bagagliaio? TU.
Sai chi guidava la macchina? TU.
Perché c’ero?
Perché “l’auto-rapimento” l’ho sperimentato parecchie volte, come tutte le femmine che si rispettino.
Come funziona?
Più o meno così: dopo aver inscenato il nostro stesso sequestro emotivo ci incateniamo ad un letto in cui di fatto siamo sole, ma passando il nostro oggetto del desiderio 2, ad esagerare 3 volte al mese, e siccome sugli occhi non ci siamo messe le fette di salame ma un cinghiale intero, ci pare che sia tutto ok.
Lui mette la mano davanti alla bocca quando sbadiglia o mastica con la bocca chiusa e noi pensiamo che siano gesti d’amore per noi.
J. tesoro non è lui che non sa cosa vuole, sei tu che non vuoi vedere cosa NON vuole.
Se ti volesse sarebbe una relazione.
Scusami, lo so che suona come uno schiaffo ma tesoro sai quanti schiaffi da sola davanti alla specchio mi sono data nella vita? E non era per creare un effetto blush sulle guance.
Preparati perché ora arriva il rovescio.
In una storia così non si entra e non si esce. Non c’è nemmeno la porta.
Il problema è che i cuori di oggi sono sedati, nessuno ha voglia di una passione nemmeno per sbaglio perché vorrebbe dire fare qualcosa. La scorsa settimana ho buttato giù uno dalla mia personale rupe tarpea dei tentativi perché non decideva nemmeno il ristorante.
“Non mi interessa, fai tu.” E nella mia testa non arriva Cupido ma Ciro O’ Immortale di Gomorra e se lo porta via.
Per questo, credimi, lo capisco che quando arriva uno che una mezza idea ce l’ha, mezza eh, viene la tentazione di fare da sole le altre 345676 mosse.
NO.
Vuoi tenertelo nel letto, è un amante. E che lo sappia fare perché altrimenti meglio Netflix e Pizza.
Vuoi innamorarti? Svuota il letto, fai spazio. Ci vuole coraggio, prima che sia il tempo potrebbe volerci un po’, e col letto vuoto si sente TUTTO.
Buona Fortuna!
 

Foto © Michael Rosskothen- Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI