titolo

Emme

Come fare se il parcheggio è già occupato

Se lui, impegnato da anni, non ha mai fatto nulla per te, se non riempirti di belle parole... Forse c'è un problema.

Cara Emme,
sono anni che tra alti e bassi ho una relazione clandestina con un uomo sposato, comprensivo di figli. Diceva di essere innamorato di me e che avrebbe lasciato tutto per me se non avesse avuto figli.
Poi, un giorno, dice di non amarmi più, ma che continuo a piacergli moltissimo.  
Non so se prendermi quello che viene e aspettare o lasciare perdere. 

M.

Da Emme a M:
mia cara io non sono una grandissima fan dei parcheggi occupati.
Ancora meno di quelli che hanno l’adesivo baby a bordo. Col tempo mi sono ammorbidita e immagino tutti questi "braveheart" vestiti da costina di maiale ad una reunion di vegani.
Dirai tu: e chi sei per giudicare? Nessuno. E, infatti, non giudico.
Però a casa alle feste comandate, mentre lui faceva le ferie in famiglia al massimo facendosi un selfie per te con la faccia da tronista insabbiato dietro le cabine prima di tornare a fare il castellone di sabbia con i figli, ehm.. ci sei stata tu. E questo non è un amore imperfetto. Questo non è incontrare uno occupato, struggersi e poi prendere una decisione insieme. Questo è un “SONO ANNI”.
"SONO ANNI" è una di quelle locuzioni temporali da cui dobbiamo fuggire a gambe levate.
E’ come il gerundio. Il gerundio in amore è il verbo del male: "ci stiamo LASCIANDO".
Allora core (per dirlo alla romana) o vi siete lasciati o state insieme, non mi potete vivere in slow motion nel moviolone di Aldo Biscardi.
M. mentre stavi in questo “SONO ANNI” sono sicura che ci saranno state delle parole bellissime che hanno pigiato l’enorme tasto PAUSA che abbiamo sulla fronte quando perdiamo la brocca per qualcuno. E, credimi, so bene che in giro c’è della roba tale per cui due congiuntivi di fila e una canzone degli Smiths paiono il miracolo dell’Ascensione. Ma devi guardare i fatti. Quello che uno fa.
Uno che dice "non ti amo più" ma mi piaci moltissimo dopo anni che ti passa nel letto e non lascia la moglie merita di essere raggiunto dagli elicotteri di Apocalypse Now una mattina sulla paullese mentre è in coda per andare al lavoro. Mi metto io a cavalcioni sul guard rail col megafono rosa a dire “adoro l’odore del Napalm la mattina”. Di cuore guarda. E ti mando il video su snapchat se capisco come si usa.
Parlando di noi invece non dovremmo permettere a nessun “SONO ANNI” e a nessun gerundio di contaminare i nostri OGGI.
Il tempo non ce lo ridà nessuno, usiamolo per cercare uomini che fanno cose invece di dirle, parcheggi più o meno liberi ma che sanno quello che vogliono. Forza! VIA DI LI!

Foto © adrian_ilie825 - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI