titolo

Emme

Cosa si fa (e non si fa) per amore

Tingersi i capelli o farsi piacere Vasco Rossi … Ma fino a che punto bisogna cambiare per amore?

Cara Emme,
più vado avanti con gli anni e più sono confusa.
Mi piacevano magri e silenziosi, quelli che in tutta una sera dicevano in tutto dieci parole, quasi sempre fidanzati con altre. Ora mi piace uno che non tace mai, single e con la pancetta. Per piacergli mi sono tinta e i capelli e mi sto facendo piacere Vasco Rossi. Fino a che punto si deve cambiare per amore?
D.
 

Cara D.,

da piccola volevo sposare il Principe Filippo de La Bella Addormentata nel Bosco, era biondo, aveva un bel sedere e cantava e ballava con Aurora circondato da uccellini e coniglietti.
Avessi mantenuto quegli standard mi sarei sposata un ricco e avvenente “gay”.
Oggi sarei un filino meno disagiata, ma in fin dei conti vado bene così.
Questo per dire che l’idea di quello che ci piace non c’entra molto con la chimica e con quello che ci fa bene veramente.
Se metto in fila le persone per cui ho perso la testa negli ultimi vent’anni, parte la colonna sonora del Rocky Horror Picture Show, ma io ero e sono pazza di loro.
Mai lo capì mia madre che dal liceo ad oggi vedendomi in lacrime quando mostravo l’effigie del mio adorato generalmente doveva prendere i sali e chiosava “ Amore ma meno maleeee che non ti vuoleeee!!!
Ma cosa ne sapeva lei dell’amore, si è sposata uno che porta le Hogan.
Insomma D.: che siano magri, grassi, alti o bassi non ti fissare.
Devi sentire quella cosa nella pancia quando li guardi. Quella non te la posso scrivere a parole.
E’ un clic. E’ un tonfo. E’ un NO che diventa un SI.
Diverso è quello che decidi di fare per piacergli.
Bene smussare gli angoli e venire giù dalla torre d’avorio.
Male se diventi Arturo Brachetti e ti cambi come Mika nel suo show del martedì su Rai Due, cioè ogni volta che il cameramen sbatte le palpebre.
Tu sei tu. Poi se a lui piace Vasco (mio DDDio l’oorrrroorreee)va bene, fatti due giri di respiripianopernonfarumoreeee.
Però tu sei tu. Se ti piace l’Indie Rock difficilmente ti troverai bene al concerto di una tribute band di Emma Marrone.
Anche se è per amore.
Dopotutto ci si ama per quello che si è, non perché si potrebbe essere uguali gli uni agli altri.
Forza!
 

Foto © Michael Rosskothen- Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI