titolo

Emme

In amore si perde sempre (come cantava Amy Winehouse)?

Pensare alla fine di un amore non aiuta, anzi. Rischia di intristirci.

 

Cara Emme ho una domanda per te. Vediamo se ci capisci veramente. In amore si perde sempre? Insomma tutta la fatica per trovarlo, e poi finisce in un modo o nell’altro… no? Alla fine finisce. Non puoi negarla questa cosa, E’ un dato ti fatto. Ti sfido. Illuminami.
A.

A. il mio costume da chiromante è in tintoria ma farò il possibile per darti la mia migliore risposta. Scherzo.
Credo molto a quello che sto per scriverti.
Una che di ciuffi importanti e amori tormentati ne sapeva parecchio, Amy Winehouse, ha scritto sull’argomento una delle canzoni più belle di sempre: “Love is a losing game” letteralmente “L’amore è un gioco a perdere”.
La saggezza sarà arrivata dalla lacca penetrata nella cute e dalla vita rock n’ roll ma la compianta Amy aveva più o meno il tuo punto di vista.
Io, che non posso fregiarmi né del suo talento, né della sua cotonatura, ho una visione parzialmente diversa.
Concepisco la fine. Ma non ci penso.
Immaginati di alzarti tutte le mattine pensando al tuo funerale.
Anche fosse una cosa tipo Regina Madre, che deve fare periodiche riunioni per simularlo, sai che spreco di tempo e vita?
Il tempo passato pensando alla fine delle cose per me è sprecato.
Se mangio un gelato pensando che finirà non lo rende più buono. Anzi, mi intristisce.
In amore è così. Quando sono innamorata, mi immagino di vivere in un posto bellissimo e immagino che ci resterò per il tempo necessario. Nessuno sa quanto.
Se passassi ogni giorno a direEh ma tanto prima o poi da questo posto meraviglioso mi cacceranno” sono sicura che ci resterei anche meno.
Perché?
Perché quando arriva la paura succedono delle cose.
Diventiamo diversi.
Immagina un vaso che perde acqua. Può essere il più bello del mondo, ma se deve prendersi cura dei tuoi fiori non serve che sia bello serve che non perda acqua. Non fa quello che dovrebbe, quindi lo sostituiscono. Con uno diverso, magari meno bello, ma che si prende cura dei fiori che ci mettono dentro.
Se pensi alla fine, se hai paura, sei un vaso che perde acqua. I fiori dentro di te ce li lasciano per poco tempo, poi li mettono in un vaso intatto.
Insomma A. in amore si perde spesso, i fiori, come noi, hanno una scadenza e davanti a quella nulla si può fare, ma finché siamo qui, giochiamo, e giochiamo le nostre carte migliori in modo da far durare la partita il più a lungo possibile.
Se avesse avuto più tempo sono sicura che anche Amy Winehouse avrebbe aggiustato il suo vaso e pensato a come giocare bene le sue carte nel gioco in cui si perde.
Forza!

Foto © maglara - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI