titolo

Emme

Incinta per errore: e adesso?

Rimanere incinta a 37 anni.. dopo una notte soltanto. Una notte passata con uno che non ne vuole sapere, di noi e del bambino. Che fare?

Cara Emme,
non so esattamente come spiegarmi per cui vado al punto. Sono incinta. Sono stata con questo tipo, fidanzato, una sola volta, mai più visto né sentito. Ci sono stata per levarmi l’idea di quello di prima dal letto. Ecco vorrei averli adesso certi problemi da demente. Ho 37 anni, dimmi tu come si fa a restare incinta così da dementi. Io non ho mai voluto figli, da sola intendo. E adesso non so che fare. Ho chiamato lui che mi ha detto che è un problema mio. Non so dove sbattere la testa.
Penserai che sono una cretina, e anche una discreta zoccola.
P.

P, facciamo un bel respiro che qui nessuno ti aspetterà nascosto dietro il banco freschi del Pam per marchiarti a fuoco con la lettera scarlatta.
Andare a letto con uno per cercare di cancellare dalle lenzuola la sindone di quello prima è pane quotidiano per tutte noi. Chi dice di no è di quelle che tiene il cuscino dell’ex in una teca e ogni tanto lo tira fuori e lo annusa. Dopo anni. Ora, se qualcuno si sente in diritto di salire su un pulpito a giudicare, prego seguite le scie luminose levatevi le scarpe e buttatevi giù dallo scivolone gommoso, l’equipaggio della Posta del Cuore (IO) vi consiglia di abbandonare questa nave.
P. ti è capitato, maledire la Durex o il metodo Ogino-Knaus mi pare inutile.
Ora ascoltami: nessuna decisione che prenderai sarà sbagliata.
E’ TUA.
Sai tu come ci si sente ORA. Non lo sa nessun altro.
Non fare tavole rotonde. Non ascoltare chi ha figli, chi non ne ha avuti ma ne vorrebbe e fa la faccia di Gollump del Signore degli Anelli quando incrocia un passeggino, chi non ne farebbe mai perché viene la cellulite, NON ASCOLTARE NESSUNO.
Ci sei tu, purtroppo da sola perché il Cuor di Leone con cui sei andata a letto ora è troppo preso a farsi stirare i pedalini dalla fidanzata, ma vista la classe dimostrata tra le tue persone ci sarà di sicuro qualcuno che potrà starti vicino a decisione presa.
Io non posso decidere per te e non ti dirò quello che penso sull’avere un bambino perché sarebbe il mio bambino. Questo è il punto. E’ una scelta assolutamente personale. Nessuno, NESSUNO, dovrebbe dire a una donna cosa fare, né CATTOLICO, né LAICO.
E’ una cosa TUA.
Quindi, eccomi qui, a ripeterti fino alla sfinimento che, comunque, non sarà un errore, perché sarà quello che hai deciso tu. E, sì, ci saranno giorni, in entrambi i casi, in cui vorrai tornare indietro e non si potrà fare, ma avrai fatto la scelta giusta, te lo ricorderanno tutti gli altri giorni in cui starai bene.
Perché starai bene di nuovo.
E qualunque strada tu scelga, tesoro mio, arriveranno cose belle. Che di amebe insulse come quello con cui sei appena stata abbiamo fatto il pieno.
Forza!

Foto ©Argus - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI