titolo

Emme

L'amante perfetta

Come è difficile il ruolo dell'amante. Tra baci, carezze, promesse e incontri clandestini ...

Cara Emme,
cosa fa un’amante perfetta? Lui è sposato e io non voglio pressare. Succeda quel che succeda, me la vivo così. Ma non vorrei sbagliare nulla. Hai qualche consiglio per me? Ad esempio: quando chiamare, quando messaggiare o quando è il caso di dire di no …

P.

Cara P.,

io un’idea su quando avresti dovuto dire no nella mia testa di nuvole ce l'avrei, ma ormai siamo fuori tempo massimo, e l’amore ha delle regole tutte sue.
Ho amiche a cui l’amore preso ad un’altra è rimasto attaccato ed è stato un amore buono. Altre che con il cuore rotto in mille pezzi, il loro e quello di tutti quelli che erano coinvolti, hanno messo i cocci in una valigia e sono partite a cercare altri cuori.
Ripeto: l’amore ha regole tutte sue, che alla fine si riassumono in una sola: non ne ha.
Non esiste un’amante perfetta, non esiste una moglie perfetta. Siamo persone che spinte dal cuore fanno casino. Viva noi!
Per me l’amore deve trionfare su tutto, anche sui matrimoni, se sono sbagliati. Se due persone, pur essendo impegnate, si incontrano e si innamorano, devono finire insieme.
L’amore però va rispettato. Quindi quando scrivi “succeda quel quel succeda” stai attenta alla leggerezza con cui maneggi la vita degli altri.
Se quest’uomo è un capriccio, tesoro mio, esci di scena o vengo lì io di persona e faccio finire il tuo primo atto con la delicatezza di Tina Cipollari al grido di “No Maria io non lo accetto!”.
Se invece senti dentro di te che ne vale la pena allora sai tu quanti messaggi mandare, quante volte chiamarlo, quando dire si o no, perché quello è il TUO modo di essere.
Se ti do io dei numeri al massimo ce li giochiamo sulla ruota di Bari, a quest’uomo devi parlare di te con quello che fai.
Ti chiedo solo, in nome dell’amore che io e Cupido abbiamo tanto a cuore, di pensare bene che lui è già stato con molta probabilità il grande amore di una che per lui si è vestita di bianco.
Il mondo è pieno di matrimoni che non funzionano e mica bisogna stare insieme per forza, ma per fare un paragone molto profano, se sei a una svendita di Jimmy Choo e tu e un’altra vi state contendendo lo stesso paio di scarpe, le ultimissime, e lei ti dice “io le devo mettere per il mio matrimonio” se rispondi “ anche io” potete scannarvi e giocare alla pari.
Però deve essere la verità. Se menti, e le devi mettere per andare a una festa di Marcelo Burlon, per quanto bella, ecco… Non è proprio la stessa cosa.
Pensaci.

Foto © GG Studios Austria- Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI