titolo

Emme

Se lui vuole essere comandato a bacchetta

La tua indole è di lasciar libero chi ami... Ma i tuoi ex hanno preferito donne che li comandano a bacchetta. Perché essere liberi è più difficile. 

Cara Emme,
c’è una cosa che non mi spiego, come mai i maschi, TUTTI, vogliono
alla fine un colonnello che li comandi a bacchetta?
Io non sono così, lascio liberi tutti, poi però arriva il generale di turno e si prende quello che è mio.
Perché?

L. 

L, nessuno si prende nulla che non voglia già andare via, sulle sue gambe.
Quindi, non diamo meriti alle spaccapalle che si sono prese i tuoi ex, perché non li hanno rapiti nel cuore della notte narcotizzandoli e avvolgendoli in un tappeto, magari vendendo whisky di contrabbando come fossimo nella New York di Al Capone. "TUTTI" non si dice. Da qualche parte, anche se solo visibile da un satellite uno sparuto gruppo di buoni c’è, e ogni volta che una di noi dice “TUTTI” seguito da “UGUALI” e altre terribili generalizzazioni, un membro di questo già esiguo gruppo di coraggiosi muore, o diventa gay. TI HO AVVERTITO.
Ora, veniamo a te. Tu, come la sottoscritta, sei della categoriaprateria”.
No, non nel senso che corriamo per i prati con le trecce e il grembiule cadendo come dei sacchi di juta come Laura Ingalls. Nel senso che sei una che se ha un uomo, un frequentante, uno che passa per il letto (ormai non si sa più come chiamarli, ed è subito sermone sul "NON impegno" che fanno partire tipo greatest hits…) lo lasci libero di scorrazzare come gli pare.
Perché non sei il tipo che manda 34657 sms, non sei il tipo da "sentiamoci tutti i giorni", e sei fai una cosa carina per lui non hai una chiesa gonfiabile con un amico prete contorsionista dentro piegati in borsetta.
Non significa che non ti importi di lui, anzi, la donna prateria (immaginatelo letto dalla voce dei documentari, che poi è quella di Ridge di Beautiful)è istintitiva, perde la brocca, solo che sa stare da sola e non vuole comandare nessuno, e non concepisce nessuna relazione, nemmeno quella con l’omino del meteo, come quella in cui uno comanda l’altro o ne limita la libertà.
La prateria la scegli e ci devi saper stare.
Se sei un criceto, invece, appena passa una gabbia con una ruota ci salti dentro.
Capisci cosa intendo L.?
Con quelle come te, bisogna saperci stare, perché con tutta la libertà che dai, lasci scegliere.
Ed è molto più facile stare con una donna gabbietta che ti dice tramite ramanzine e musi e ordini più o meno velati TUTTO quello che devi fare tutto il giorno.
Nella prateria uno resta quello che è.
Lo senti l’odore della paura?

FORZA!

Foto © sean824- Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI