Chef in tv, gli esperti accusano: non insegnano norme igieniche corrette

Notizia Notizia

Gli Chef in tv seguono norme igieniche corrette? Scopri cosa ne pensano gli esperti!

Chef in tv, gli esperti accusano: non insegnano norme igieniche corrette

Adottare adeguate norme igieniche mentre si cucina è fondamentale per ridurre al minimo il rischio di contaminazioni microbiche, il principale pericolo nascosto nel cibo.

A ricordarlo sono anche le Linee guida per una sana alimentazione italiana, che parlano chiaro: la sicurezza del cibo che mangiamo dipende anche da noi.

I messaggi che ci arrivano da altre fonti non sono però sempre coerenti con questo principio.

A darne prova è uno studio pubblicato sul Journal of Public Health da un gruppo di esperti della Kansas State University di Manhattan e della Tennessee State University di Nashville, secondo cui gli chef protagonisti dei programmi dedicati alla cucina non presterebbero sempre un'adeguata attenzione all'igiene.

Non seguire corrette norme igieniche in cucina espone al rischio di infezioni e intossicazioni

Il problema dei messaggi sull'alimentazione veicolati dai programmi di cucina è stato sollevato anche in Italia.

In particolare, il proliferare di trasmissioni di questo tipo e la sempre maggiore celebrità di chef d'eccellenza ha aperto dibattiti sulla salubrità delle ricette proposte, e, se da una parte c'è chi sostiene che non sia compito degli Chef istruire gli spettatori sui principi di una sana nutrizione, dall'altra c'è chi sostiene che anche i cuochi celebri dovrebbero sentire la responsabilità di diffondere comportamenti alimentari corretti.

Edgar Chambers IV, coautore dello studio pubblicato sul Journal of Public Health, appartiene a questa seconda scuola di pensiero e sostiene che anche se il compito principale degli Chef che partecipano a questi programmi è di intrattenere gli spettatori e dare dimostrazione di tecniche di preparazione e trucchi culinari, chi cucina non dovrebbe dimenticare nemmeno di mostrare come manipolare correttamente il cibo.

Il quadro che emerge dalle sue ricerche è però tutt'altro che rassicurante da questo punto di vista: i 24 chef osservati all'opera in programmi di cucina compiono diversi errori dal punto di vista della sicurezza alimentare.

Per esempio”, raccontano Chambers e colleghi, “anche se tutti gli chef si sono lavati le mani prima di cucinare almeno un piatto, l'88% non si è lavato le mani (o non ha mostrato di farlo) dopo aver maneggiato della carne cruda”.

Fra altri comportamenti non corretti osservati dagli esperti sono inclusi:

  • mangiare mentre si cucina;
  • utilizzare lo stesso tagliere per preparare carne cruda e verdure da mangiare crude o cibi pronti al consumo;
  • toccare il cibo dopo essersi toccati i capelli o aver toccato abiti o oggetti sporchi;
  • leccarsi le dita;
  • non utilizzare un termometro per verificare la cottura della carne.

Credo che i celebrity chef abbiano il compito di intrattenerci, ma che abbiano anche la responsabilità di darci del cibo buono”, ha commentato Chambers. “Vogliamo che i celebrity chef ci insegnino come preparare del cibo che non sia solo buono ma che ci faccia anche bene”.

Siete d'accordo con lui?


Foto: © Zarya Maxim – Fotolia.com
Fonte: Newswise  

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI