Come organizzare il pranzo: lo sportivo

Guida Guida

Come scegliere il cibo da consumare in pausa pranzo se si è sportivi di professione: organizza al meglio il pranzo scegliendo i giusti cibi.

Gli sportivi consumano molta più energia rispetto a chi non fa sport. Per sapere esattamente di quante calorie hanno bisogno durante una giornata dovrebbero rivolgersi ad un esperto di nutrizione. In generale, però, vale una regola:

l'alimentazione ideale per gli sportivi è quella indicata dalla dieta mediterranea, con un adeguato apporto calorico

Per quanto riguarda, nello specifico, il pranzo, la scelta ideale è un piatto unico facilmente digeribile. In questo modo riprendere l'attività fisica nel pomeriggio sarà più semplice.

Ma cosa scegliere?

Ragionando in termini di nutrienti, gli sportivi hanno bisogno di carboidrati e grassi. I primi non dovrebbero essere zuccheri semplici (ad esempio dolci o bibite zuccherine), ma carboidrati complessi (come pane, riso, pasta e patate). Fra i grassi, invece, è meglio preferire l'olio d'oliva o quello di semi e prediligere quelli del pesce a quelli della carne rossa.

La pasta non dovrebbe essere mangiata più di una volta al giorno, ma gli sportivi con un fabbisogno energetico alto possono mangiarla anche due volte

Nella dieta di chi fa sport non devono poi mancare frutta e verdura, che aiutano a reintegrare l'acqua e i sali minerali persi durante l'esercizio e a garantirsi le vitamine e gli altri elementi "protettivi" necessari all'organismo di uno sportivo.

Resta comunque importante non esagerare con le calorie.

Anche per gli sportivi vale la regola secondo cui se si assumono più calorie di quelle che servono si aumenta di peso, viceversa se se ne assumono di meno di dimagrisce

Per questo, in genere, chi pratica attività sportiva amatoriale non deve cambiare il tipo di dieta durante l'allenamento, nei giorni di riposo e durante le gare.

Foto © romanolebedev - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI