Natale: come proteggere pelle e capelli a tavola

Guida Guida

Pelle e capelli pososno essere minacciati dagli eccessi delle feste. Scopri come proteggerli a tavola anche a Natale!

A Natale gli appuntamenti con la tavola possono minacciare non solo la linea, ma anche la salute della pelle e dei capelli.

Un eccesso di carboidrati, di dolci e di grassi può compromettere la bellezza della cute e della capigliatura

Fortunatamente, però, con le giuste scelte alimentari è possibile proteggere pelle e capelli senza rinunciare al gusto di pranzi e cene delle feste.

A consigliarci cosa portare a tavola è Fabio Rinaldi, docente dell’Università Sorbona di Parigi e presidente dell’International Hair Research Foundation (IHRF).

Ecco i consigli per godersi le feste anche a tavola senza mettere in pericolo pelle e capelli

  • Per l’antipasto Rinaldi consiglia di scegliere crudité di frutta e verdura, rigorosamente di stagione. Oltre a saziare con poche calorie, questi alimenti favoriscono anche la buona salute dei follicoli piliferi. Il suggerimento di Rinaldi è di optare per del finocchio con spicchi di mandarino o arancia, un mix in grado di apportare flavonoidi che promuovono il buon funzionamento della rete di vasi sanguigni del bulbo. In alternativa è possibile preparare della rucola con melagrana, che porta con sé polifenoli dall’azione protettiva nei confronti del follicolo.
  • La portata principale può essere un consommé vegetale preparato con cavoli, broccoli, spinaci e pomodori. In questo modo non si rinuncia alla tradizione del brodo e allo stesso tempo si fa il pino di flavonoidi.
  • Nel caso in cui si scelga la pasta, l’esperto suggerisce di optare per la variante senza glutine, molecola che in caso di intolleranza può scatenare reazioni infiammatorie che possono danneggiare anche la salute di pelle e capelli.
  • Per il secondo Rinaldi suggerisce di scegliere carne e pesce magri che apportino taurina (molecola che rinforza il capello e promuove la pigmentazione, ornitina (molecola che prolunga la vita dei capelli e aiuta a ripristinare il contenuto idrolipidico della pelle) e niacina (che dilatando i capillari facilita l’afflusso di sangue al cuoio capelluto.
  • Il condimento dovrebbe essere a base di olio extravergine di oliva, fonte di grassi salutari come l’acido oleico.
  • La scelta più salutare per soddisfare la voglia di dolce è optare per una macedonia di frutta fresca di stagione. Si può scegliere, ad esempio, fra mandarini, arance e melagrana.
  • Come bevanda, infine, Rinaldi suggerisce il vino rosso, ricco di polifenoli. Attenzione, però: il suo consumo è concesso solo se moderato.

Foto: comunicato stampa 

Pandoro o panettone?

A Natale non è necessario rinunciare a tutti i costi a pandoro e panettone. Rinaldi raccomanda però di concedersene solo una fettina e di evitare creme e farciture ipercaloriche.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI