Trigliceridi alti: i cibi da prediligere

Guida Guida

I trigliceridi alti mettono in pericolo il cuore, e non solo! Scopri i cibi da prediligere per tenerli sotto controllo! 

I trigliceridi sono molecole indispensabili per l'organismo. Infatti il corpo li utilizza come fonte di energia immediata e di riserva, ma non solo: i trigliceridi servono anche per costruire strutture importanti come le membrane cellulari. Tuttavia, avere i trigliceridi alti è pericoloso per la salute.

I trigliceridi alti sono un fattore di rischio cardiovascolare

Infatti un eccesso di trigliceridi nel sangue può favorire l'aterosclerosi, un fenomeno caratterizzato dall'accumulo di materiale nella parete delle arterie. Le placche aterosclerotiche che si possono formare possono ostacolare il flusso del sangue o promuovere la comparsa di trombi, aumentando così il rischio di eventi gravi come infarti e ictus.

Inoltre un eccesso di trigliceridi può essere associato anche alla pancreatite, una condizione infiammatoria del pancreas.

Per questo le condizioni ottimali sono quelle in cui le concentrazioni di trigliceridi nel sangue non raggiungono i 150 mg/dL.

Concentrazioni comprese tra 150 e 199 mg/dL sono invece considerate moderatamente alte, quelle comprese tra 200 e 499 mg/dL sono alte e quelle pari o superiori a 500 mg/dL molto alte.

Alla base di un aumento dei trigliceridi ci possono essere le cause più diverse, da un diabete non adeguatamente controllato a una tiroide poco attiva, passando anche dall'assunzione di alcuni medicinali. Come porre rimedio?

In generale, la terapia contro i trigliceridi alti è a base di attività fisica e opportuni accorgimenti alimentari.

In caso di sovrappeso questo approccio può aiutare a perdere qualche chilo di troppo e, di conseguenza, a ridurre i trigliceridi nel sangue, ma praticare un'attività fisica regolare (almeno 30 minuti al giorno) e seguire un'alimentazione adeguata resta fondamentale anche quando non è necessario dimagrire.

Per quanto riguarda la dieta, è importante non assumere più calorie di quante se ne bruciano con le attività quotidiane, limitare il consumo di alcolici ed evitare i cibi ad alto contenuto di carboidrati semplici e le farine raffinate.

Inoltre è bene sostituire i grassi saturi tipici degli alimenti di origine animale con i più salutari grassi monoinsaturi e polinsaturi di origine vegetale.

Tra i cibi da prediligere, insomma, oltre agli immancabili frutta, verdura e cereali integrali sono inclusi l'olio di oliva e il pesce ricco di omega 3, come lo sgombro e il salmone.

>>>> LEGGI ANCHE
Le occasioni di movimento: lo stile di vita attivo
Come abbassare il colesterolo con i cibi giusti

Foto © yuliiaholovchenko – Fotolia.com
Fonte: MedlinePlus; Mayo Clinic  

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI