Come tenere a bada la fame nervosa - Parte 2

Guida Guida

Ecco come combattere la fame nervosa con la respirazione corretta

Il bisogno irrefrenabile di mangiare può rappresentare un vero e proprio disturbo alimentare chiamata fame nervosa.

Nella prima parte di questa guida abbiamo descritto i sintomi e dato qualche consiglio per tenere a bada il disturbo ma anche la respirazione può essere un aiuto per combattere il problema.

Attraverso il respiro si può imparare a conoscere le proprie debolezze, la propria forza e i propri bisogni.

Ecco qualche esercizio di respirazione per controllare lansia e la fame nervosa.

  • Sdraiarsi in posizione supina, chiudere gli occhi, rilassare il corpo e abbandonare tutti i pensieri
  • La testa deve essere ben appoggiata a terra
  • Ispirare con il naso ed espirare con la bocca
  • Mettere le mani sulle orecchie e provare a “sentire” il proprio respiro

 

Quando si raggiungerà un senso di rilassamento profondo, continuare così:

  • mentre si inspira aprire gli occhi guardando il soffitto. Mentre espirate, invece, guardare la punta del naso. Ripetere per tre minuti.
  • Ripetere l’esercizio precedente invertendo le fasi: inspirate guardando la punta del naso ed espirate guardando il soffitto. Ripetere per altri tre minuti, lentamente.
  • Iniziate la terza fase: senza muovere testa e collo, muovere solo gli occhi. Inspirare e guardare a destra, espirare e guardare la punta del naso; inspirare e guardare a sinistra, espirare e guardare la punta del naso. Ripetere per tre minuti.
  • Chiudere gli occhi, respirare normalmente.

L’uso di questa tecnica facilita la regressione alla fase della lattazione (fase orale della vita) e aiuta a superare l’ansia da fame nervosa con un progressivo senso si sazietà psicologica.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI