Come resistere alle tentazioni

Guida Guida

Resistere alle tentazioni della tavola si può. Ecco come difendere la linea grazie alla vista e alla distanza

Dopo le tavole natalizie, le tentazioni non si esauriscono: un invito di qua, un altro di la e fino a capodanno non c’è tregua per la linea. Ma una rivista scientifica, Appetite, ha pubblicato qualche consiglio per evitare di accumulare calorie giorno dopo giorno, soprattutto in questo periodo di festività. Ecco come.

  • Secondo Appetite, tutto parte dalla vista. Di fronte ad un invitante pezzo di torrone o una fetta di dolce, si potrebbe provare a sostituire l’immagine del dolce in questione con un’altra altrettanto piacevole ma che non sia commestibile: una spiaggia, un tramonto, ad esempio, richiamando alla mente odori, calore e rumore.

L’immagine deve essere talmente viva da riuscire a far sbiadire quella del dolce tentatore

Nello studio pubblicato dalla rivista, i partecipanti venivano addestrati in proposito. 

  • Da Psychology and Health, invece, arrivano altri suggerimenti. Alcuni ricercatori della Università di Utrecht (Paesi Bassi),osservano che per favorire il consumo di alimenti salutari, come frutta e verdura, è utile renderli accessibili; per questo hanno provato a verificare se la strategia opposta funzionasse per gli alimenti da evitare.
  • L’esperimento punta tutto sulla distanza e ha coinvolto una ottantina di giovani donne. I ricercatori hanno dimostrato che basta infatti, allontanare una ciotola di praline (da 20 cm di distanza a 70 cm) dalla persona che la guarda, per vedere il consumo di dolcetti ridursi.
  •  Probabilmente lo sforzo richiesto per raggiungere la ciotola fa la differenza fra chi realmente vuole mangiare le praline e chi invece può farne a meno (e, ovviamente, i risultati sarebbero  probabilmente migliori togliendo la ciotola dalla vista).
  • Per finire, un altro suggerimento, tratto sempre da Appetite: una breve passeggiata di 15 minuti a passo spedito può aiutare a tenere a freno la voglia di cioccolato. Salire sull'autobus una o due fermate dopo rispetto a quella più vicina, è un modo semplicissimo per incrementare l'attività motoria. E questo non solo fa bene al momento, ma può facilmente diventare una sana abitudine e consentirci di aumentare progressivamente le distanze percorse


Fonte: Corriere.it
Leggete anche come tenere a bada la fame nervosa

E' però importante che ciascuno capisca quale tecnica gli è più consona. La prima, ad esempio, funziona meglio con le persone dotate di una buona capacità immaginativa visiva. Quanto al movimento, ricordiamo che l'esercizio fisico, in generale, migliora il tono dell'umore

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI