Come riconoscere il cioccolato di qualità per l'uovo di Pasqua

Guida Guida

Pasqua è in arrivo, scatta la corsa all’uovo di cioccolato, per il marito, per la fidanzata, per i figli, per gli amici o i colleghi: ma sai scegliere quello giusto?

Come si fa a scegliere l'uovo di pasquagiusto? Quello più sano, di qualità migliore? Si tratta solo di una questione di marca oppure occorre sempre leggere bene gli ingredienti?

Che sia fondente oppure al latte, le proprietà del cioccolato presente nell’uovo di pasqua devono rispettare più o meno parametri simili per essere considerati cioccolato e non surrogato. Questo lo ha stabilito una norma della UE in merito alle confezioni di cioccolato. Dopo una certa soglia di presenza di cacao nella tavoletta di cioccolato oppure nell’uovo pasquale, questo viene considerato surrogato, ovvero una sorta di “patacca”, non certo cioccolato vero e proprio.

Per non avere brutte sorprese e per fare un regalo di qualità, agli amici, ai parenti, ai figli, al fidanzato o a i colleghi, sarebbe meglio leggere sempre l’etichetta.

Il cioccolato di qualità, se è al latte deve avere non meno del 25 o 30 % di cacao  come percentuale e contenere burro di cacao (la parte grassa dei semi di cacao) e non altri tipi di grassi non bene identificati. Solo il burro di cacao identifica, infatti, il cioccolato vero. Riguardo il fondente, invece, si parte da una percentuale dal 49% in su di cacao. Anche in questo caso deve contenere burro di cacao.

Un’altra prova del nove è il sapore. Il cioccolato buono (fondente anche al 70% o più o al latte)deve sempre sciogliersi in bocca lentamente e non lasciare granuli di zucchero. Quando quest’ultimo abbonda, infatti, si tratta di un espediente dei produttori per aumentarne il peso, a discapito della materia prima impiegata per produrlo. Insomma, una sorta di truffa.

Meglio l’uovo industriale o artigianale?

Spesso la differenza tra queste due tipologie di uova è soltanto nel prezzo. Basta vedere gli ingredienti, infatti, per accorgersene. Capita però che alcune uova di pasticceria o di piccole aziende locali, siano veramente molto buone e di grande qualità. Le pasticcerie o le piccole industrie dolciarie utilizzano spesso blocchi di cacao e li lavorano, aggiungendovi spezie varie e il burro di cacao. Le aziende più serie, fanno arrivare il cacao dal Sud America, il principale produttore di cacao al mondo, andando in loco personalmente a scegliere le fave di cacao migliori. La scelta, insomma, è molto ampia, non resta che leggere bene l’etichetta, confrontare le percentuali, i prezzi e il gioco è fatto: difficile fare brutta figura!

Occhio alle calorie

 Il cioccolato è uno degli alimenti più amati al mondo. Attenzione però alle calorie: ogni 25 grammi di cioccolato equivalgono a circa 100-150 calorie. Anche se il cioccolato ha delle proprietà curative, non bisogna mai esagerare, ne basta un quadratino alla settimana per risollevare il buonumore.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI