Affrontare una dieta: l’importanza dell’attività fisica

Guida Guida

Lo sapevi che anche solo trenta minuti di attività fisica al giorno possono aiutarti a perdere peso durante una dieta? Scopri come!  

Quando si vuole perdere peso non basta ridurre le “entrate” energetiche (cioè il cibo che mangiamo). Occorre soprattutto aumentare le “uscite” energetiche, vale a dire l'attività fisica. In questo modo sarà anche più semplice mantenere il proprio peso forma.

Più ci si muove, più energia si consuma

Per questo, quando si vuole dimagrire le calorie consumate devono essere superiori a quelle introdotte mangiando e bevendo.

Il nostro corpo consuma sempre energia, anche quando non è in movimento (intorno a 1200-1600 kcal al giorno). Questa energia gli viene fornita dal cibo, ma se le calorie assunte durante la giornata sono più di quelle di cui si ha bisogno, l'eccesso viene convertito in tessuto adiposo.

In altre parole, introducendo più calorie di quante se ne bruciano si ingrassa

Oggi i cibi ricchi di calorie sono molti e molto diffusi, mentre lo stile di vita è sedentario.
Per questo si tende ad ingrassare.

L'unico modo per risolvere questa situazione è abbinare alla riduzione delle calorie introdotte con il cibo l'aumento di quelle bruciate con l'attività fisica.

Per farlo non è obbligatorio praticare uno sport o iscriversi in palestra: anche attività come fare le scale a piedi, giocare a pallone, ballare o, ancora più semplicemente, camminare, aiutano a bruciare calorie e a ritrovare la forma fisica perduta.

L'importante è cercare di essere costanti. E' meglio fare poco esercizio quotidiano – ad esempio 30 minuti di camminata a passo sostenuto – e bruciare tutti i giorni un po' di calorie piuttosto che concentrare tutta l'attività fisica in qualche ora durante il fine settimana.

Foto © Sergejs Rahunoks - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI