Come mangiare il pesce crudo senza rischi per la salute

Guida Guida

Il pesce crudo è un cibo di gran moda e molto amato. Scopriamo come mangiarlo senza esporre la salute a inutili rischi!

Mangiare il pesce crudo può comportare dei rischi per la salute.

Infatti nessun punto vendita o commerciante, nemmeno il nostro pescivendolo di fiducia, può assicurare che il pesce acquistato non sia contaminato da batteri pericolosi, la cui presenza non è sempre identificabile osservando l'aspetto del prodotto.

Il pesce non è sicuro al 100% nemmeno quando siamo noi a pescarlo e l'unico modo per essere certi di eliminare eventuali microrganismi è la cottura.

Fra le malattie cui è possibile andare incontro mangiando pesce crudo sono inclusi la salmonella, il colera, il tifo e infezioni da Escherichia coli

Resta però il fatto che il pesce crudo, così come molluschi e altri frutti di mare non cotti, è un cibo molto amato e molto di moda.

Ecco le regole da seguire per mangiare pesce e frutti di mare crudi senza correre rischi per la salute

I primi accorgimenti devono essere presi duranti l'acquisto.

  • Il pesce fresco deve essere conservato in un banco refrigerato, preferibilmente su di un letto di ghiaccio
  • L'odore di mare deve essere delicato
  • Gli occhi devono essere sporgenti
  • Le branchie devono essere rosse o rosate
  • I colori devono essere vivi
  • Cozze e vongole devono essere vendute all'interno di retini etichettati con luogo d'origine e data di scadenza

Nel momento della preparazione è invece importante:

  • lavarsi accuratamente le mani, ricordando che anche cani, gatti e altri animali domestici possono essere portatori di microbi che potrebbero contaminare il cibo
  • in caso di ferite, abrasioni o infezioni della pelle, manipolare il pesce solo con guanti di gomma
  • lavare sempre anche gli utensili prima di utilizzarli, soprattutto quando vengono usati per manipolare più alimenti

Foto: @ Takashi(aes256) - Flickr
Fonte: Sapermangiare

 Quando mangiate pesce crudo non fate troppo affidamento sulla protezione data dall'uso del succo di limone. Se infatti per alcuni è vero che la marinatura può ridurre il rischio di ingerire microbi vivi, non è detto che sia sufficiente ad eliminarli.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI