Come perdere peso grazie alla dieta mediterranea

Guida Guida

Anche con la dieta mediterranea è possibile dimagrire. Scopri quali e quanti alimenti devi mangiare per perdere peso!

Perdere peso non è sempre un'impresa semplice. Gli ostacoli che si possono incontrare lungo il percorso verso l'obiettivo prefissato sono molti e di diverso tipo, ma in molti casi è la perdita di motivazione a far gettare la spugna.

Forse è proprio questo aspetto a decretare il successo di molte diete alla moda, che promettendo di perdere molti chili in poco tempo e facendo pochi sacrifici guadagnano i favori di molte persone alle prese con il sovrappeso.

Purtroppo, però, regimi dietetici di questo tipo possono nascondere un rischio: il famigerato effetto yo-yo.

L'unico modo per dimagrire in modo sano e non recuperare subito i chili persi è introdurre con l'alimentazione meno calorie di quante se ne consumano con le attività quotidiane e assicurarsi che le calorie introdotte provengano dalle fonti giuste

In generale, una dieta equilibrata dovrebbe garantire che il 55-60% delle calorie quotidiane provenga dai carboidrati, il 25-30% dai grassi e il 15% dalle proteine.

In altre parole, per dimagrire in modo sano è necessario seguire i principi della dieta mediterranea, schematizzati nella “piramide della dieta mediterranea moderna” dell'Istituto Nazionale per la Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.

  • cereali costituiscono la base dell'alimentazione e devono essere mangiati tutti i giorni: le porzioni quotidiane consigliate sono 1 o 2 e possono essere rappresentate da pane, pasta, riso, couscous e altri cereali, preferibilmente integrali
  • Ai pasti principali non devono mai mancare nemmeno frutta e verdura, per un totale ideale di almeno 5 porzioni al giorno
  • Ogni giorno bisogna consumare anche 2 o 3 porzioni di latte e derivati (preferibilmente a ridotto contenuto di grasso), 1 o 2 porzioni di frutta secca, semi o olive e 3 o 4 porzioni di olio d'oliva
  • Altri alimenti devono essere invece consumati su base settimanale: il pollame (1 o 2 porzioni a settimana), pesce, crostacei e molluschi (almeno 2 porzioni a settimana), i legumi (almeno 2 porzioni a settimana) e le uova (da 2 a 4 a settimana)
  • La carne rossa può essere consumata al massimo 2 volte alla settimana (2 porzioni)
  • Il consumo di salumi non deve superare 1 porzione a settimana
  • dolci sono concessi al massimo 2 volte alla settimana (2 porzioni)

Un'alimentazione in stile mediterraneo che apporti circa 1.200 calorie al giorno, abbinata a un'attività fisica regolare, può aiutare a perdere anche 2 chili in una settimana.

Foto: @ Mike65444 – Flickr
Fonte: SaperMangiare

I rischi delle diete sbilanciate

Molte diete alla moda non rispettano l'equilibrio fra i nutrienti necessario per un dimagrimento sano. Il rischio più frequente è quello di un eccesso di proteine che nel lungo termine può danneggiare reni e ossa. Per questo le diete iperproteiche dovrebbero essere seguite per tempi brevi e sotto controllo medico.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI