Proteine: quante assumerne in caso di attività fisica? La parola al Dr. Ongaro

Video Video

Nutrizionista e pioniere della medicina antiaging
Filippo Ongaro
Qual è la giusta dose di proteine da assumere quando si pratica un'attività sportiva? A spiegarcelo ci pensa il Dr. Filippo Ongaro!

Come regolare la dose proteica nell'alimentazione quotidiana quando si pratica sport? La parola al Dr. Ongaro!

La dose quotidiana di proteine da assumere con l'alimentazione dipende dal tipo di attività fisica che svolgiamo.

Per esempio, un'attività fisica di tipo prolungato ad intensità ridotta (ciclismo, attività aerobiche varie ecc) necessitano di un introito proteico minore di un'attività sportiva di tipo essenzialmente muscolare ad intensità elevata (sport di forza e potenza).

Se per una persona sedentaria e moderatamente attiva, quindi, si consiglia un introito di circa 0,8 g per chilo corporeo, per un atleta l'introito deve salire da un circa un grammo per chilo corporeo (per chi svolge attività aerobica di tipo prolungato) fino a 1,5 g per chi svolge un'attività di tipo muscolare.

L'aumento dell'introito proteico attraverso l'alimentazione deve essere però regolato: assumere proteine, infatti, non significa assumerne qualsiasi tipo.
E' necessario mantenere un introito di proteine di alta qualità con un ridotto apporto di grassi saturi. Questo è il motivo per il quale il pesce e le uova sono per esempio una scelta ottimale.

E' poi possibile ricorrere agli integratori alimentari di proteine in polvere come quelle del siero del latte, dell'albume d'uovo o quelle di origine vegetale per colmarne l'eventuale carenza.

Questo, tuttavia, può portare ad una maggiore acidificazione del corpo, che però si può combattere mangiando molte verdure.

 

CREDITS

Prodotto da Marketing Arena

Scopri di più sul Dottor Filippo ongato su http://www.filippo-ongaro.it/

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI