Influenza 2017: colpiti 3 milioni di italiani, ma i casi sono in calo

Notizia Notizia

Per il 2017 l'influenza sembra aver già superato il picco di casi, oramai in calo. Scopri i dati di incidenza! 

Influenza 2017: colpiti 3 milioni di italiani, ma i casi sono in calo

L'influenza 2017 ha raggiunto il suo picco nell'ultima settimana dell'anno appena trascorso e seppur leggermente il numero di casi ha già iniziato a diminuire.

Durante il suo picco stagionale l'influenza ha colpito 9,55 persone ogni mille assistiti, ma nella seconda settimana del 2017 l'incidenza è scesa a 8,47 casi per mille assistiti

A snocciolare i dati (relativi alla settimana tra il 9 e il 15 gennaio) è il secondo rapporto annuale del sistema Influnet, la rete italiana per la sorveglianza dell'influenza, datato 18 gennaio 2017.

Secondo il rapporto l'epidemia è ancora in corso in tutte le Regioni, con un totale di circa 514 mila casi stimati nella seconda settimana dell'anno.

Ad essere più colpiti sono i bambini al di sotto dei 5 anni, con un'incidenza di 15,22 casi ogni mille assistiti; allo stesso tempo, però, è proprio questa la fascia d'età in cui è stato registrato il più significativo calo di incidenza rispetto alla prima settimana dell'anno.

Nella fascia d'età tra i 5 e i 14 anni l'incidenza si assesta invece attorno a 8,74 casi per mille assistiti, valore simile a quello rilevato nella popolazione fra i 15 e i 64 anni (8,70 casi per mille assistiti). L'incidenza è ancora più contenuta a partire dai 65 anni di età, con 6,02 casi per assistiti.

Dall'inizio dell'epidemia l'influenza ha già colpito quasi 3 milioni di abitanti del Bel Paese. Fra le Regioni più coinvolte sono incluse Valle d'Aosta, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Campania, Basilicata e Sardegna, insieme alla Provincia Autonoma di Trento.

Ad esse si aggiunge il Piemonte, dove seppur in calo l'incidenza è superiore alla media nazionale, con 11 casi ogni mille assistiti. Come sottolineato da Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità, quest'anno il virus ha colpito in anticipo rispetto alle scorse stagioni influenzali raggiungendo livelli di incidenza nettamente superiori e se i dati indicano, da un lato, che il picco influenzale è stato ormai superato, dall'altro testimoniano un andamento dell'epidemia anomalo rispetto agli scorsi anni.

>>>> LEGGI ANCHE lo speciale influenza su DeAbyDay!


Foto: © Samo Trebizan – Fotolia.com
Fonte: Influnet; Ansa 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI