Come si misurano i globuli bianchi e cosa significa se sono alti o bassi

Guida Guida

I globuli bianchi difendono l'organismo muovendosi attraverso il sangue. Scopri cosa significa se sono alti o bassi!

I globuli bianchi sono cellule fondamentali per difendere l'organismo da attacchi da parte di agenti esterno.

I globuli bianchi uccidono i batteri ed eliminano altri elementi pericolosi per la salute

Il test per quantificare i globuli bianchi nel sangue è la conta dei globuli bianchi e per condurlo è sufficiente un esame del sangue.

Basta, infatti, un semplice prelievo per valutare le quantità di tutti i tipi di globuli bianchi in circolo:

  • i basofili
  • gli eosinofili
  • i neutrofili
  • i linfociti T e B
  • i monociti

In condizioni normali i globuli bianchi sono compresi tra 4.500 e 10.000 per microlitro di sangue

Alcune condizioni e malattie possono però essere associate a livelli di uno o più tipi di globuli bianchi più alti o più bassi rispetto alla norma.

La casistica è molto ampia, ma è ad esempio noto che

  • una leucopenia, cioè una conta di globuli bianchi inferiore a 4.500 unità per microlitro, può essere dovuta a problemi al midollo osseo (inclusi i tumori), al fegato o alla milza, all'assunzione di medicinali (come antitumorali, diuretici e antibiotici), a malattie autoimmuni o virali, alla radioterapia o a gravi infezioni da parte di batteri;
  • una leucocitosi, cioè una condizione in cui i valori di globuli bianchi sono più alti rispetto al normale, può invece essere dovuta all'anemia, al fumo, a infezioni, a farmaci come il litio e i corticosteroidi, a malattie infiammatorie, a una leucemia o a gravi stress fisici e psicologici.

Attenzione, però: solo un medico, prendendo in considerazione lo stato di salute del paziente, può arrivare a formulare un'ipotesi sulle ragioni alla base di una conta dei globuli bianchi anomala.


Foto © janeness - Fotolia.com
Fonte: MedlinePlus

Leucocitosi, vietato entrare in panico

I globuli bianchi possono aumentare molto anche a causa di uno stato influenzale o di un abbassamento temporaneo delle difese immunitarie. Per questo prima di pensare al peggio è bene consultarsi con un medico.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI