Come affrontare il ritorno dell'ora legale con i consigli dello psichiatra

Guida Guida

Il ritorno dell'ora legale può avere effetti negativi sulla salute. Scopri come affrontarla con i preziosi consigli dello psichiatra! 

Ogni anno il ritorno dell'ora legale porta con sé la preoccupazione che perdere un'ora di sonno possa avere serie conseguenze sulla salute.

In effetti sono molte le persone che dopo aver spostato in avanti di un'ora le lancette dell'orologio hanno che fare con senso di fatica, irritabilità, emicrania e insonnia.

A risentire degli effetti del ritorno dell'ora legale sono sia le persone serotine – i “gufi” che preferiscono fare le ore piccole – sia le persone mattutine – le “allodole” per cui il mattino ha l'oro in bocca

Secondo Michele Cucchi, psichiatra del Centro Medico Santagostino di Milano, a pagare conseguenze più salate sono però i gufi.

Se, poi, si soffre di ansia e depressione gli effetti del cambio d'orario possono essere più pesanti.

I sintomi dell'ansia e della depressione possono peggiorare con il ritorno dell'ora legale

Fra gli altri possibili effetti collaterali sono poi inclusi la perdita di concentrazione, la riduzione della produttività al lavoro e l'aumento del rischio di incidenti stradali.

Come evitare tutto ciò?

Ecco gli 8 consigli dello psichiatra per affrontare il ritorno dell'ora legale

  1. Cercate di capire se siete gufi o allodole
  2. Cercate di abituare i vostri ritmi circadiani al nuovo orario coricandovi prima nei giorni che precedono il cambio e alzandovi un po' più presto nel week end in cui torna l'ora legale
  3. Fate un po' di esercizio aerobico: attenua gli effetti del cambiamento a livello ormonale
  4. Non esagerate con il cibo: meccanismi di compensazione neurobiologico potrebbero aumentare la fame, ma è meglio resistere!
  5. Se siete allodole evitate di cercare di sfruttare subito le giornate più lunghe: andate a letto un po' prima per abituarvi gradualmente all'aumento di luce alla sera
  6. Se siete particolarmente sensibili al cambiamento provate la terapia a base di luce brillante per la generazione di un'alba artificiale: può aiutare a risincronizzare i ritmi circadiani
  7. Evitate lo spuntino prima di andare a dormire: può compromettere il buon sonno
  8. Svegliatevi presto per fare un po' di attività fisica: aiuta ad affrontare i malesseri stagionali

Foto © Designer_Andrea - Fotolia.com

Cosa sono i ritmi circadiani?

I ritmi circadiani sono quei ritmi dell'organismo che seguono lo scorrere delle ore del giorno e l'alternarsi delle ore di luce con quelle di buio. Sono, insomma, una sorta di orologio interno dell'organismo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI