Come mangiare quando si fa attività fisica: i consigli dell'esperto

Guida Guida

Attività fisica e alimentazione cooperano per il benessere dell'organismo. Scopri come mangiare nei giorni in cui si fa esercizio!

Attività fisica regolare e alimentazione sana ed equilibrata sono due pilastri dello stile di vita.

Presi nel loro insieme questi due fattori aiutano infatti non solo a mantenere la linea, ma anche a promuovere il benessere generale dell'organismo.

Per di più esercizio e alimentazione si migliorano a vicenda.

Praticare attività fisica regolarmente aiuta a educare l'organismo a uno stile di vita più sano anche dal punto di vista alimentare

A spiegarlo è Giuseppe Fatati, medico chirurgo specialista in Scienza dell'Alimentazione e coordinatore scientifico dell'Osservatorio Nestlé – Fondazione ADI (Associazione di Dietetica e Nutrizione clinica).

Basta davvero poco”, sottolinea Fatati, “per mantenersi attivi”.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) raccomanda a tutti gli adulti di garantirsi ogni giorno almeno 150 minuti di attività fisica aerobica di intensità moderata ogni settimana, da suddividere in 5 giorni.

Abbinando a un esercizio di questo tipo un'alimentazione adeguata è possibile influenzare positivamente il proprio profilo metabolico.

A trarne benefici è l'intero organismo. “Il risultato”, spiega infatti Fatati, “è quello di avere una sensazione di benessere generale”.

Quali sono, invece, le regole dell'alimentazione da abbinare alla pratica dell'attività fisica?

Come spiega l'esperto, anche chi pratica regolarmente uno sport non deve far altro che seguire un regime dietetico equilibrato che apporti tutti i nutrienti fondamentali, rispettando la regola dei “5 pasti al giorno”.

E' poi importante mangiare in modo adeguato al momento della giornata in cui si fa attività fisica.

Ecco i consigli dell'esperto per mangiare correttamente quando ci si allena

  • Per chi fa attività fisica al mattino: è consigliata una colazione abbondante circa 2 ore prima dell'allenamento. Gli alimenti da preferire sono quelli ricchi di energie ma poveri di grasso. Qualche esempio? Una tazza di tè, del succo di frutta, latte con cereali (meglio se integrali) o delle fette biscottate con un po' di marmellata.
  • Per chi fa attività fisica al pomeriggio: è consigliabile pranzare circa 3 ore prima, portando in tavola carboidrati ed evitando i grassi, che richiedono più tempo per essere digeriti. L'ideale è un piatto unico, ad esempio pasta con pomodoro e basilico, cui far seguire della frutta o un gelato.
  • Per chi fa attività fisica alla sera: è bene cenare almeno un'ora e mezza prima dell'allenamento. A tavola è possibile portare una porzione piccola (70 g) di pasta o di riso con olio extravergine d'oliva e formaggio grattugiato o con delle verdure.


Foto: © lisssbetha – Fotolia.com

L'importanza dell'idratazione

Quando si pratica attività fisica è bene reintegrare l'acqua persa con l'esercizio. Per questo gli esperti consigliano di bere anche durante l'esercizio. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI