Ora solare: come adattarsi al jet-lag autunnale

Guida Guida

Con il ritorno all'ora solare si potrebbe avere a che fare con un vero e proprio jet-lag autunnale. Scopri come adattarsi al nuovo orario! 

L'ora solare tornerà anche quest'anno. Per il 2016 l'appuntamento è fissato nella notte tra il 29 e il 30 ottobre, quando le lancette dovranno essere spostate indietro di un'ora.

A risentirne potrebbero essere sonno e umore.

Il cambiamento d'orario potrebbe incidere sui ritmi circadiani, ossia sulle funzioni fisiologiche che seguono lo scorrere delle ore della giornata

Per la maggior parte delle persone il passo indietro delle lancette non crea nessun problema; chi, però, soffre già di problemi come l'insonnia e le apnee del sonno è più esposto al rischio di un vero e proprio jet-lag autunnale.

In particolare, questa piccola alterazione del ciclo sonno-veglia potrebbe scatenare disturbi del sonno, stanchezza, irritabilità e anche perdita dell'appetito.

In presenza di questi disturbi possono venire in aiuto tisane e infusi rilassanti, da bere prima di coricarsi. Vanno bene la camomilla, la melissa, la valeriana, oppure la passiflora.

Chi lo ama può bere anche del latte caldo addolcito con un cucchiaino di miele. Meglio, invece, evitare gli alcolici e le bevande contenenti caffeina o teina almeno fino a che i problemi di sonno non saranno risolti.

A tavola è meglio evitare – soprattutto la sera – ricette elaborate e condimenti eccessivi e il cioccolato. Meglio ingredienti come pane, pasta, riso, alcuni formaggi freschi, lattuga e radicchio, zucca, rape, cavoli e frutta zuccherina.

Inoltre anche trascorrere del tempo all'aria aperta aiuta a superare questo jet-lag. Infatti l'esposizione al sole aiuta a regolare i ritmi circadiani controllando la produzione di sostanze che, a loro volta, regolano il sonno.

Infine, in caso di stress anche ricorrere allo yoga o alla meditazione può aiutare a ritrovare l'equilibrio quotidiano.

Per battere il jet-lag autunnale sul tempo è invece possibile giocare d'anticipo, andando a dormire – il sabato sera – alla stessa ora e svegliandosi come se l'orario non fosse cambiato, chiudendo bene imposte e veneziane in modo che i raggi del sole filtrino svegliandoci con un'ora di anticipo, facendo il pieno di luce solo dopo il naturale risveglio.


Foto: © contrastwerkstatt – Fotolia.com 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI