Come scegliere il ritocchino in estate: picotage e radiofrequenza

Guida Guida

Dalle punturine riempitive alle vibrazioni indolori: ecco i trattamenti non invasivi per rinfrescare il viso prima delle vacanze.

Per rinfrescare il viso in estate prima di andare in vacanza, esistono trattamenti dolci, senza bisturi e anestesia. Metodiche di ultima generazione che non stravolgono i connotati e non hanno effetti permanenti.  Tra queste, il picotage e la radiofrequenza.

Ecco come scegliere il ritocchino in estate

  • Il picotage è una tecnica per migliorare l’idratazione, l’elasticità, il turgore di tutto il viso, il collo e il décolleté.
  • La tecnica prevede superficiali e indolori microiniezioni di acido ialuronico naturale che attivano i fibroblasti del tessuto connettivo.
  • Si effettua dai 30 anni in su e prevede un paio di sedute a distanza di un mese. La durata dell’effetto è di circa tre mesi e il costo medio della seduta è di 600-800 euro.
  • Le iniezioni sono molto superficiali e solo raramente la pelle può rimanere lievemente arrossata per circa un’ora.
  • La radiofrequenza è adatta alle rughe poco profonde della fronte ed è totalmente indolore. Si passa sulle zone da trattare un apparecchio che causa vibrazioni molecolari che stimolano i tessuti con la formazione di fibre collagene: un effetto lifting di stiramento e compattamento della pelle.
  • Si effettua dai 40 anni in su, sulla fronte e l’effetto dura circa sei mesi. Si prevedono dalle 4/5 sedute con cadenza settimanale dal costo di 150 euro a seduta.
  • La radiofrequenza è controindicata su cute infiammata. In rari casi la pelle può arrossarsi o irritarsi.

 

Photo Credit:© Syda Productions - Fotolia.com

Questi trattamenti si effettuano nell’ambulatorio del dermatologo o del chirurgo plastico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI