Come risparmiare acquistando i farmaci generici

Guida Guida

I farmaci equivalenti costano meno rispetto a quelli “di marca”. Scopri come risparmiare scegliendo i generici anche in fascia C!  

L'esistenza dei farmaci generici è ormai nota alla maggior parte dei pazienti, che a partire dal 2012 si sono trovati ad avere a che fare con l'obbligo imposto ai medici di prescrivere il principio attivo del medicinale e non una sua marca specifica.

I farmaci generici – o equivalenti - contengono lo stesso principio attivo dei farmaci “di marca”, ma il loro costo è inferiore

Proprio per questo nel caso dei farmaci di fascia A, per cui è previsto il rimborso da parte del Servizio Sanitario Nazionale, quest'ultimo rimborsa una cifra pari al costo del farmaco equivalente più economico.

Il risparmio che ne deriva avvantaggia anche tutti i pazienti, che però sembrano non essere consapevoli del fatto di poter godere di un risparmio più immediatamente tangibile: quello che deriverebbe dalla scelta di acquistare farmaci generici anche quando si tratta di medicinali di fascia C, il cui costo è totalmente a carico del cittadino.

In un incontro sul tema organizzato da DOC generici è emerso che il principale fattore che sta limitando la diffusione dei farmaci equivalenti in fascia C è la mancanza di informazione sulla loro disponibilità e sull'opportunità di risparmio che offrono

I dati a disposizione parlano chiaro:

  • nei primi 9 mesi del 2013 i cittadini italiani hanno speso 4.937 milioni di euro in farmaci; fra questi, l'11,5% corrispondeva a farmaci di classe C con obbligo di ricetta
  • tra il 2009 e il 2013 la spesa affrontata dai cittadini per acquistare farmaci di classe C è diminuita del 6%, ma la spesa totale è aumentata del 15% nonostante siano comparsi sul mercato numerosi farmaci generici
  • mentre nel 2013 il mercato dei generici di fascia A è aumentato del 14%, quello dei generici di fascia C ha registrato solo un lieve aumento, pari allo 0,9%

Purtroppo il costo dei farmaci non è un fattore trascurabile.

Secondo una ricerca dell'Osservatorio O.N.D.A. per 1 donna su 5 i costi dei farmaci che devono assumere tutti i giorni ostacola l'aderenza alle terapie

La diffusione dei farmaci generici anche nella fascia a carico dei cittadini, rappresenta un’occasione di risparmio complessivo della spesa che grava sui cittadini stessi”, sottolinea Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana Medicina Generale. “Un’opportunità per ottimizzare i costi soprattutto in un periodo di crisi economica come questo”.

I generici rappresentano un’opportunità di risparmio per poi poter reinvestire le risorse in altri settori sociosanitari”, aggiunge Stefano Carugo, Consigliere Regionale Lombardia. “Bisogna, quindi, sviluppare una cultura del generico, soprattutto di quelli di qualità”.


Foto: © Gina Sanders - Fotolia.com

Generici o equivalenti?

Nel linguaggio di tutti i giorni i termini “generico” ed “equivalente” vengono utilizzati per indicare i farmaci contenenti lo stesso principio attivo di medicinali “di marca” di cui è ormai scaduto il brevetto. Le indicazioni terapeutiche sono le stesse, ma il prezzo è diverso. Per questo sceglierli permette di risparmiare! 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI