Come combattere l'allergia alle arachidi: l'immunoterapia orale è efficace

Notizia Notizia

L'allergia alle arachidi può essere curata? Scopri i benefici dell'immunoterapia orale!

Come combattere l'allergia alle arachidi: l'immunoterapia orale è efficace

L'allergia alle arachidi è una delle più frequenti fra i bambini. Chi ne soffre è costretto ad eliminare dalla sua alimentazione non solo le arachidi ma anche tutta una serie di altri alimenti che potrebbero scatenare una reazione allergica, come alcuni cereali, l'olio di arachidi e diversi snack e dolci.

Anche mangiare frutta secca a guscio – come noci, nocciole o mandorle – potrebbe essere pericoloso: la probabilità di essere allergici alle arachidi e contemporaneamente a questi frutti non è trascurabile.

Una possibile soluzione ai problemi scatenati dell'allergia alle arachidi potrebbe essere un'immunoterapia orale somministrata già in tenera età

Infatti secondo uno studio pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology da un gruppo di ricercatori coordinato da Wesley Burks, esperto dell'Università del North Carolina di Chapel Hill (Stati Uniti), questa terapia è efficace nell'80% dei bambini in età prescolare.

L'immunoterapia orale prevede non di eliminare completamente le arachidi dall'alimentazione ma di continuare a consumarne piccole quantità, aumentandole gradualmente.

Già in precedenza alcune ricerche che avevano coinvolto bambini più grandi avevano dimostrato le potenzialità di questo approccio, che sembrerebbe permettere di prevenire gravi reazioni anafilattiche al consumo di arachidi.

Questo studio ha coinvolto bambini allergici alle arachidi di età compresa tra i 9 e i 36 mesi, e l'immunoterapia orale è risultata efficace quasi nell'80% dei casi.

Dopo 29 mesi di trattamento il consumo di arachidi è stato vietato a tutti i bambini per 4 settimane, trascorse le quali una grande maggioranza dei bambini ha potuto riprendere a mangiare arachidi senza ritrovarsi alle prese con una reazione allergica, dando prova dell'efficacia dell'immunoterapia orale.

L'approccio è risultato efficace sia in caso di immunoterapia ad alte dosi che in caso di trattamento a basse dosi.

Tutti i bambini hanno dovuto sopportare qualche effetto collaterale (ad esempio dolori addominali), ma in genere si è trattato di problemi lievi che spesso si sono risolti autonomamente.

Sulla base di questi risultati Burks e collaboratori hanno concluso che “l'immunoterapia orale precoce ha un profilo di sicurezza accettabile ed è molto efficace nella soppressione rapida della reazione immune allergica e nella reintroduzione sicura [delle arachidi] nell'alimentazione".

Altri studi suggeriscono che l'efficacia dell'immunoterapia orale contro l'allergia alle arachidi potrebbe migliorare assumendo contemporaneamente un probiotico, il Lactobacillus rhamnosus.

Come sottolineano però gli esperti della Nutrition Foundation of Italy, l'efficacia di questo approccio dovrà essere confermata.

Nel frattempo, in caso di allergia alle arachidi la scelta migliore resta rivolgersi al proprio medico e seguire i suoi consigli per affrontare il problema senza esporre la salute a rischi altrimenti evitabili.

Foto © JJAVA – Fotolia.com
Fonti: National Institute of Allergy and Infectious Diseases; Nutrition Foundation of Italy 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI