I medicinali omeopatici per le feste di fine anno

Guida Guida

Medico, esperta in Omeopatia
Fulvia Spallino

Durante le feste di Natale capita spesso di esagerare con cibo e alcolici: un valido aiuto, in questi casi, può arrivare dall'Omeopatia. 

Le festività natalizie sono sinonimo per molti Italiani di pranzi e cene in famiglia, dove riscoprire la gioia della convivialità e concedersi qualche gratificazione, anche a tavola.
Le abbuffate durante i pranzi e le cene tra Natale e Capodanno non portano solo qualche chilo in più, ma causano spesso problemi di digestione, bruciori di stomaco, mal di testa e insonnia.

I medicinali omeopatici e qualche semplice accorgimento pratico possono essere d’aiuto per evitare questi piccoli ma fastidiosi disturbi, non solo in prevenzione ma anche quando il sintomo si sia già manifestato.

Vediamone alcuni:

Problemi di digestione

Pasti troppo abbondanti o ricchi di grassi e accompagnati da qualche alcolico di troppo? Chi soffre di indigestione generalmente lamenta una sensazione generale di malessere, nausea intensa e un senso di peso allo stomaco, accompagnato da sudorazione fredda e talvolta anche da bruciore di stomaco.

Come avvalersi dell’omeopatia per i disturbi della digestione:

  • Pasti abbondanti: se dopo un pasto abbondante si ha l’impressione di avere un peso sullo stomaco, si avverte nausea e anche sonnolenza, il medicinale omeopatico indicato è Nux vomica 9 CH, 5 granuli ogni ora. Per pasti ricchi di grassi è utile, invece, Pulsatilla 9 CH, 5 granuli ogni 4 ore fino al miglioramento.
     
  • Nux vomica 9 CH può essere somministrato anche a chi soffre di nausea intensa nella posologia di 5 granuli, 3-5 volte al giorno. Se la nausea è accompagnata da intensa salivazione, consiglio di assumere Ipeca 9 CH, 5 granuli ogni ora fino al miglioramento.
     
  • Quando si soffre di bruciori di stomaco: se oltre agli spasmi digestivi acuti sono presenti anche singhiozzo e coliche addominali, il medicinale omeopatico da assumere è Cuprum metallicum 9 CH, 5 granuli ogni ora sino a miglioramento, per poi continuare 4 volte al giorno. Nel caso invece di bruciori intensi sono utili 5 granuli ogni mezz’ora di Iris versicolor 9 CH e di Kalium bichromicum 9 CH. 5 granuli di Argentum nitricum 9 CH e Muriaticum acidum 9 CH sono indicati ogni qualvolta sale in gola la sensazione di acido.

Mal di testa

Disturbi digestivi ed eccessi alimentari possono causare mal di testa, uno dei disturbi più comuni e più fastidiosi. La cefalea è generalmente diffusa all'intera testa o può essere localizzata in una sola parte, come avviene nel caso dell’emicrania, in cui sono frequenti anche sensazione di dolore pulsante, nausea e vomito.

Come avvalersi dell’omeopatia per il mal di testa:

  • Se la cefalea è legata a un eccesso alimentare o è associata a disturbi digestivi, è consigliabile assumere subito una monodose globuli di Nux vomica 200 CH. Nei giorni successivi possono essere utili 5 granuli 4 volte al giorno di Nux vomica 9 CH.
     
  • L’utilizzo di Belladonna 9 CH è invece indicato quando si avverte il classico "cerchio alla testa", con dolori pulsanti a scomparsa rapida e che peggiorano con il movimento, luce o rumore (5 granuli ogni ora sino a miglioramento), mentre Coffea cruda 15 CH è utile per cefalee legate ad abuso di caffè e veglie prolungate.

Per prevenire il mal di testa da stress è importante anche assumere magnesio e vitamina B6.

Insonnia

Le feste natalizie possono essere fonte di stress per molti; quando questo accade, a risentirne è spesso il sonno.

Come avvalersi dell’omeopatia per l’insonnia da stress:

  • A chi soffre di disturbi del sonno correlati a stati ansiosi lievi e moderati correlati allo stress, consiglio di assumere Datif PC, 2 compresse da lasciar sciogliere in bocca, 3 volte al giorno. Questo medicinale omeopatico contiene 6 diversi medicinali omeopatici di origine vegetale tradizionalmente utilizzati sui sintomi tipici degli stati ansiosi ed emotivi.

È importante anche cercare di ridurre il consumo di bevande eccitanti quali caffè o tè, limitare le attività stimolanti nelle ore serali (sport, videogiochi, computer) e ritrovare un ritmo regolare del sonno. Per aiutare a riportare in equilibrio e armonia il nostro organismo, può essere utile anche la pratica della meditazione o lo yoga.

Credit Foto © Africa Studio - Fotolia.com

Non solo Omeopatia

Per favorire una buona digestione è sempre buona abitudine mangiare lentamente, masticando bene e prendendo il tempo di assaporare il cibo.

Per facilitare il rilassamento e dormire sonni sereni consiglio di versare qualche goccia di olio essenziale di lavanda nel diffusore ambientale.

Ai primi sintomi di cefalea si può utilizzare, massaggiando a livello delle tempie con movimento circolare, l’olio essenziale di Basilico Europeo. L’olio essenziale non va messo direttamente sulla pelle: è sufficiente versarne una goccia in una crema base o mescolata all’olio di mandorle dolci.

Stress? Per restituire equilibrio psicofisico all’organismo vittima dei ritmi frenetici è utile assumere un micronutriente prezioso: il magnesio. Questo minerale si trova principalmente nei legumi, nei cereali integrali, nelle verdure a foglia verde e nella frutta secca. Chi necessitasse di maggiori quantità, può ricorrere a integratori di magnesio.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI