Vacanze, come proteggere la salute in montagna: rimedi per piccoli infortuni

Guida Guida

Durante le vacanze in montagna ci si può trovare alle prese con piccoli infortuni. Scopri i rimedi per tornare subito in forma!

Decidere di trascorrere le vacanze in montagna può far bene alla salute, sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico.

Le gite in mountain bike, le lunghe passeggiate nella natura, il trekking e le altre attività in cui si impegna spesso il tempo quando si va in vacanza in montagna, aiutano a rinforzare il cuore e gli altri muscoli e promuovono il rilascio di endorfine, molecole del benessere

Capita, però, che proprio mentre ci si sta godendo un'escursione fra i monti ci si ritrovi alle prese con piccoli infortuni.

Come comportarsi per limitare al minimo i danni e tornare al più presto in perfetta forma?

A spiegarlo è Assosalute, l'Associazione Nazionale farmaci di automedicazione, che concentra l'attenzione su 3 probabili tipi di infortuni: slogature, strappi e distorsioni; i lividi; e le piccole ferite.

Queste ultime devono essere prima di tutto pulite accuratamente, utilizzando dell'acqua ossigenata sia sulla lesione che sulla pelle circostante. Il rischio che si corre è infatti quello di un'infezione.

In presenza di un livido, di un'ematoma o di un'ecchimosi è invece bene accertarsi prima di tutto dell'assenza di lesioni profonde, ad esempio una frattura.

Se il problema non è grave il livido tenderà a scomparire da solo nell'arco di qualche giorno, ma non mancano medicinali di automedicazioni che promettono di aiutare il riassorbimento dell'ematoma.

I loro ingredienti possono essere sostanze dall'effetto protettore sui capillari o eparinoidi, molecole dall'effetto anticoagulante.

Quando, invece, si è vittime di una slogatura, di uno strappo o di una distorsione, è bene trattare la parte dolente con del ghiaccio o con qualcosa di freddo subito dopo gli infortuni, soprattutto in presenza di tumefazioni.

Il dolore, il gonfiore e l'infiammazione possono essere alleviati applicando sull'area interessata creme, gel, pomate o cerotti in grado di rilasciare Fans (i farmaci antinfiammatori steroidei). In alternativa il gonfiore può essere trattato con pomate a base di bromelina.

Attenzione, però: il riposo è d'obbligo. Solo così ci si potrà riprendere completamente da questo tipo di infortuni senza rischiare di compromettere tutte le vacanze.


Foto: © Piotr Marcinski – Fotolia.com
Fonte: Assosalute 

Infortuni e antitetanica

In caso di ferite non bisogna trascurare il rischio di infezioni anche gravi. Per questo se necessario dopo alcuni infortuni può essere necessario sottoporsi a una vaccinazione antitetanica. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI