Come combattere la cellulite con le onde d'urto

Guida Guida

La cellulite può essere eliminata? Scopri i benefici dei trattamenti con onde d'urto! 

La cellulite non è un problema puramente estetico. A dimostrarlo è il fatto che esiste un termine specifico per descrivere il problema medico sottostante alla pelle a buccia d'arancia: panniculopatia edemato-fibrosclerotica.

La cellulite è associata all'infiammazione del tessuto adiposo localizzato sotto alla cute

A soffrirne sono soprattutto le donne, che vedono comparire sgraditi inestetismi principalmente sulle cosce.

Sbarazzarsene non è semplice, anzi, a volte gli affossamenti che si formano sulla pelle diventano permanenti. In alcuni casi agire sull'alimentazione può migliorare la situazione; una dieta opportuna potrebbe ad esempio aiutare a combattere la ritenzione idrica alla base del problema. In altri, invece, nemmeno i prodotti cosmetici più ricercati e costosi sembrano poter migliorare anche solo esteticamente la condizione della pelle.

Un ultimo tentativo può essere fatto rivolgendosi a un medico estetico, che potrebbe proporre un trattamento a base di onde d'urto. Di cosa si tratta? A spiegarcelo è il chirurgo estetico Patrizia Gilardino, che garantisce: l'effetto di rimodellamento del corpo è immediatamente visibile.

Quello a base di onde d'urto, spiega l'esperta, è un trattamento completo in grado di contrastare sia la cellulite che i piccoli accumuli di grasso, ma non solo. Tonificandola, le onde d'urto restituiscono alla pelle un aspetto più giovane.

Il loro utilizzo è praticamente privo di controindicazioni. D'altra parte, si tratta di strumenti già noti. Infatti l'uso delle onde d'urto in campo medico non è una novità: già da tempo sono utilizzate per trattare i calcoli alle vie urinarie e nel ringiovanimento della pelle.

In quest'ultimo caso i suoi benefici dipendono dalla capacità delle onde d'urto di promuovere la rigenerazione cellulare agendo direttamente sul metabolismo cellulare. Lo stesso fenomeno, spiega l'esperta, si verifica quando vengono utilizzate per intervenire sulla cellulite e sui piccoli accumuli di grasso. Quello che si ottiene è quindi un effetto antiage.

Il trattamento non è invasivo ed è indolore. Tutto ciò che è necessario utilizzare è uno speciale manipolo in grado di veicolare proprio le onde d'urto ad una intensità regolabile in base alla situazione di partenza e ai risultati che si vogliono raggiungere. Con le cosiddette onde planari vengono trattate la cellulite e i piccoli accumuli di grasso; l'uso delle cosiddette onde radiali permette invece di tonificare cosce, addome o altre zone del corpo.

Il trattamento può generare solo un po' di fastidio a causa della vibrazione percepita e un lieve rossore che si spegne nell'arco di un tempo molto breve. In altre parole, gli effetti collaterali vengono praticamente azzerati.

Ma quante sedute sono necessarie per potersi ritenere soddisfatti dei risultati? Per casi non troppo gravi in cui sono presenti piccoli accumuli di grasso e lievi lassità cutanee ne possono essere sufficienti da 4 a 6 da 20-30 minuti ciascuna, a cadenza settimanale, mentre situazioni più difficili possono richiedere un impegno maggiore sia dal punto di vista dei tempi che da quello economico.

Foto: © Sofia Zhuravetc – Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI