Come sconfiggere le smagliature con Biodermogenesi

Guida Guida

Sconfiggere le smagliature non è affatto semplice. Scopri le potenzialità di Biodermogenesi!

Le smagliature sono nemiche talmente difficili da sconfiggere che non è raro sentir dire che non c'è alcun rimedio in grado di farle scomparire. In realtà esiste un metodo testato scientificamente che promette di garantire risultati seri e duraturi. Il suo nome è Biodermogenesi®.

Con Biodermogenesi è possibile rigenerare le smagliature senza effetti collaterali e senza controindicazioni, fatta eccezione per la gravidanza.

Secondo uno studio della Scuola di Dermatologia dell’Università di Pisa questo metodo permette una rigenerazione media dell’85,33%, un risultato superiore a molti altri trattamenti. Non solo, i risultati ottenuti si mantengono anche a più di 4 anni di distanza.

L'effetto, quindi, non è solo estetico, ma è una vera e propria rigenerazione della smagliatura che permette di migliorarla nettamente indipendentemente dalla sua età e dal suo aspetto.

Ma in cosa consiste esattamente il protocollo Biodermogenesi®?

  • Nella maggior parte dei casi il trattamento prevede dalle 15 alle 20 sedute da effettuare con una cadenza di 2 o 3 sedute alla settimana. Smagliature particolarmente resistenti potrebbero però richiedere un secondo ciclo di trattamenti da effettuare dopo 6 mesi. Il tipo di trattamento necessario sarà stabilito già prima del primo ciclo grazie alla compilazione di una scheda informativa.
  • In genere viene trattato un solo distretto corporeo alla volta. E' però possibile agire su due zone in contemporanea se la pelle non è molto devitalizzata e se si usano anche a casa dei particolari cosmetici.
  • Il trattamento prevede l'uso di un apparecchio chiamato Bi-one® e inizia con una fase di peeling con una spugna abrasiva ma soffice che rimuovendo dolcemente le cellule morte riduce lo strato corneo che riempiendo la smagliatura le impedisce di traspirare.
  • La seconda fase (STIM) prevede di trattare le smagliature da più di un centimetro con un siero concentrato che ne velocizza la risposta. Per smagliature più piccole si passa invece direttamente all'applicazione di un gel per fornire alla pelle gli elementi necessari a rigenerarla.
  • La fase ACTIVE prevede invece la nebulizzazione di un olio per idratare la pelle ad un livello ottimale e permette di rigenerare la smagliatura grazie alla sinergia tra un effetto vacuum e un campo elettromagnetico, che riattivano il microcircolo cutaneo, stimolano la produzione di collagene ed elastina e porta anche alla formazione di neomelanociti, cellule che consentiranno alla smagliatura di abbronzarsi nuovamente.
  • Per terminare si ripete la fase STIM, che permette di ripristinare le barriere protettive della pelle.

Ogni passaggio prevede l'uso di prodotti specifici che possono dipendere anche dalla zona trattata, mentre alla fine del singolo trattamento non deve essere applicato nessuno cosmetico e non deve essere effettuato nessun massaggio.

Ogni seduta dura circa 40 minuti in totale e può costare tra i 100 e i 120 euro.

In genere i primi risultati sono visibili già dalla prima seduta, ma non è da escludere che i primi trattamenti portino le strie in rilievo o alla comparsa di puntini rossi.

L'unico caso in cui preoccuparsi è quello in cui dovessero formarsi degli edemi.

Foto: © Artem Furman - Fotolia.com
Fonte: biodermogenesi.it

Attenzione alle imitazioni

Il metodo Biodermogenesi® può essere utilizzato solo nei centri accreditati: centri di medicina estetica, centri di estetica professionale o farmacie che erogano servizi di estetica.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI