Attenzione alla dipendenza da internet: può nascondere problemi psicologici

Notizia Notizia

La dipendenza da Internet potrebbe nascondere problemi psicologici. Scopri i disturbi che possono essere associati all'uso eccessivo del web! 

Attenzione alla dipendenza da internet: può nascondere problemi psicologici

Dietro alla dipendenza da Internet potrebbero nascondersi altri problemi psicologici? Secondo uno studio canadese presentato alla 29ma edizione del congresso dell'European College of Neuropsychopharmacology (ECPN), svoltosi a Vienna, la risposta potrebbe essere positiva.

Le persone che fanno un uso eccessivo del web potrebbero soffrire di disturbi; per questo il problema potrebbe dover essere approcciato in modo diverso rispetto a quanto fatto fino ad oggi

A suggerirlo sono gli autori dello studio che, guidati da Michael Van Ameringen della McMaster University, hanno studiato il fenomeno della dipendenza da Internet utilizzando sia un test considerato ormai lo standard per la sua analisi (il cosiddetto Internet Addiction Test, IAT) sia una nuova scala di valutazione che tenesse conto degli usi più moderni della rete.

Lo IAT”, ha infatti spiegato Van Ameringen, “è stato sviluppato nel 1998, prima della diffusione dell'uso della tecnologia degli smartphone. In più, l'uso di internet è cambiato radicalmente negli ultimi 18 anni, per via del fatto che più persone lavorano online, dei mezzi di comunicazione in streaming, dei social media, eccetera”.

Dopo aver identificato tramite i due test 107 studenti (perlopiù universitari) che sembravano soffrire di dipendenza da Internet, Van Ameringen e colleghi li hanno sottoposti ad una serie di altri test per verificare se manifestassero anche sintomi di problemi come depressione, ansia, impulsività, disattenzione e disturbo da deficit di attenzione/iperattività.

Abbiamo scoperto che coloro che erano positivi sia allo IAT che alla nostra scala avevano significativamente più difficoltà a gestire le loro attività quotidiane, inclusa la vita a casa, a lavoro/scuola e in contesti sociali”.

Gli individui con dipendenza da Internet avevano anche più sintomi di depressione e ansia, problemi di organizzazione e di gestione del tempo, livelli più elevati di impulsività cognitiva così come di sintomi del disturbo da deficit di attenzione/iperattività”, ha inoltre spiegato Van Ameringen.

Fra i dubbi sollevati da questi risultati Van Ameringen ha elencato anche la possibilità che questi disturbi possano essere non la conseguenza ma la causa dell'uso eccessivo di Internet.

Ciò potrebbe significare che per essere davvero risolutive le cure non dovrebbero essere mirate contro la dipendenza, ma contro l'ansia, la depressione o qualunque altro problema psicologico alla base di tale dipendenza.

Dobbiamo capirlo meglio”, ha concluso l'esperto, “per questo abbiamo bisogno di un campione [di partecipanti] più ampio, tratto da una popolazione più ampia e più varia”.

Come dicono gli autori”, ha aggiunto Jan Buitelaar, esperto di trattamento dei disturbi dei bambini e degli adolescenti dell'ECNP, “c'è bisogno di ulteriori studi in popolazioni più ampie”.

Anche secondo Buitelaar, infatti, “l'uso eccessivo di Internet è un fenomeno poco studiato che potrebbe nascondere psicopatologie lievi o gravi”.


Foto © Kaspars Grinvalds – Fotolia.com
Fonte: AlphaGalileo 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI