Danza del ventre: i benefici di una disciplina che fa bene alla mente

Guida Guida

La danza del ventre esercita effetti positivi sia sul corpo che sulla mente. Scoprite quali sono i suoi benefici! 

Chi ha detto che per trarre benefici dall'attività fisica bisogna necessariamente impegnarsi in esercizi duri e a spesso noiosi? Di certo non chi pratica la danza del ventre, una disciplina che affonda le sue radici nella cultura mediorientale ma che ormai viene praticata anche in Occidente.

Grazie all'enfasi posta sui movimenti del torso la danza del ventre può esercitare benefici utili per la salute fisica

A dimostrarlo sono studi come quello pubblicato sul Journal of Back and Musculoskeletal Rehabilitation da un gruppo di ricercatori dell'University of Central Florida di Orlando, negli Stati Uniti, secondo cui il tipo di attività fisica svolta praticando la danza del ventre può, ad esempio, aiutare a ridurre il dolore associato alla lombalgia cronica, con conseguenti effetti positivi sulla vita di tutti i giorni.

Un altro studio, pubblicato sul Journal of Physical Therapy Science da un gruppo di ricercatori coreani, ha invece dimostrato che i movimenti pelvici eseguiti ballando aiutano a rafforzare i muscoli e alleviare la pressione a livello vaginale, riducendo così i sintomi dell'incontinenza urinaria con cui possono avere a che fare, per diversi motivi, le donne di mezza età.

Ricerche di questo tipo non fanno altro che confermare quanto raccontato da chi pratica questo tipo di danza, in particolare dalle donne, secondo cui i suoi benefici non sarebbero solo fisici ma riguarderebbero anche la mente.

Spesso, ad esempio, si sente raccontare che dopo la menopausa – quando i cambiamenti ormonali possono avere pesanti ripercussioni sia sulla salute fisica che su quella psicologica – la danza del ventre aiuta a sentirsi ancora femminili, sexy e fiduciose in se stesse e a combattere lo stress e a migliorare il benessere fisico.

In che modo? Anche in questo caso è la ricerca scientifica a dare una risposta, svelando che anche donne più giovani possono trarne benefici psicologici

Infatti uno studio condotto dagli esperti dell'Univesità di San Paolo (Brasile) apparso sulle pagine della Revista Latino-Americana de Enfermagem che ha previsto di intervistare 12 donne di età compresa tra i 16 e i 40 anni che avevano praticato la danza del ventre per più di 3 mesi suggerisce che la danza del ventre possa aiutare a:

  • stimolare la creatività;
  • sentirsi più femminili;
  • ridurre la timidezza e ad aumentare l'autostima;
  • combattere le tensioni premestruali;
  • rilassarsi e combattere l'ansia;
  • facilitare la capacità di instaurare legami affettivi e, nel caso delle donne sposate, di gestire il rapporto con il consorte;
  • in generale, a migliorare il benessere psicologico.

Probabilmente, ipotizzano gli autori, alla base di questi effetti positivi c'è il rilascio di serotonina, molecola considerata un vero e proprio ormone del buonumore.

Tornando, invece, ai benefici fisici di questo tipo di danza i ricercatori brasiliani hanno rilevato che oltre ad aiutare a rimodellare il corpo aumenta la flessibilità dei muscoli, riduce la pressione del sangue, favorisce la buona digestione e sembra aiutare a rinforzare le difese immunitarie.

I motivi per scegliere questo tipo di attività fisica, insomma, non sembrano mancare. Voi l'avete mai provata?

Foto: © edwardderule – Fotolia.com 

LEGGI ANCHE: Danza del ventre: dal rito religioso all’intrattenimento sensuale

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI