ƒ Dieta Mediterranea per il cervello, confermati i benefici - DeAbyDay.tv

Dieta Mediterranea per il cervello, confermati i benefici

Notizia Notizia

La Dieta Mediterranea può aiutare a proteggere il cervello dall'invecchiamento. Scopri i suoi benefici!

Dieta Mediterranea per il cervello, confermati i benefici

Scegliere di seguire i principi della Dieta Mediterranea può rivelarsi una vera e propria arma di difesa per la salute.

A trarne benefici è anche il cervello; a suggerirlo sono studi come quello pubblicato su Neurology da Yian Gu, ricercatore della newyorkese Columbia University, secondo cui con il passare del tempo questa scelta potrebbe addirittura contrastare la riduzione delle dimensioni di quest'organo tipicamente associata all'invecchiamento.

Oggi la conferma di questi benefici arriva anche da un altro studio, pubblicato sempre su Neurology da un gruppo di ricercatori guidato da Michelle Luciano, dell'Università di Edimburgo (Scozia).

Seguire una Dieta Mediterranea durante la terza età aiuta a preservare il volume del cervello

Luciano e colleghi lo hanno rilevato in un campione di cittadini scozzesi che sono stati sottoposti a risonanze magnetiche del cervello in due diverse occasioni: quando avevano all'incirca 73 anni e 3 anni più tardi, quando ne avevano circa 76.

I dati delle risonanze sono stati incrociati con le informazioni sull'alimentazione dei partecipanti.

Ne è emerso che chi aveva seguito meno i principi della Dieta Mediterranea aveva una maggiore probabilità di aver perso un maggior volume di cervello nei 3 anni trascorsi tra una risonanza magnetica e l'altra rispetto a chi li aveva seguiti di più.

La differenza ha continuato ad essere evidente anche quando Luciano e colleghi hanno tenuto in considerazione altri fattori che possono influenzare il volume del cervello, come l'educazione, soffrire di diabete, o la pressione alta.

Non è invece stata rilevata nessuna associazione tra la Dieta Mediterranea e il volume della materia grigia o lo spessore della corteccia cerebrale.

"Quando invecchiamo il cervello si restringe e perdiamo cellule cerebrali", spiega Luciano. "Questo studio si aggiunge all'elenco di indizi che suggeriscono che la Dieta Mediterranea abbia un impatto positivo sulla salute del cervello".

Ma quali sono, fra i suoi ingredienti, quelli alleati della salute cerebrale?

Questa ricerca sembra smentire quanto lasciato ipotizzare da studi precedenti secondo cui ad entrare in gioco potrebbero essere il consumo di pesce e di carne.

I dati raccolti non hanno infatti rilevato un'associazione tra le scelte di mangiare più pesce e meno carne e la riduzione del volume del cervello.

"E' possibile che altre componenti della Dieta Mediterranea siano responsabili di questa associazione, o che sia dovuta alla combinazione di tutte le componenti", ipotizza Luciano.

In effetti oggi gli esperti del settore tendono a considerare la Dieta Mediterranea un vero e proprio stile di vita in grado di proteggere la salute non tanto attraverso i suoi singoli ingredienti quanto grazie a un insieme di abitudini (non solo alimentari) considerate salutari.

Per quanto riguarda, nello specifico, il cervello, questo studio, valutando le sue condizioni nel tempo, suggerisce che i suoi principi possano aiutare a proteggere la sua salute a lungo termine.

Luciano sottolinea però come, ancora oggi, siano necessari ulteriori ricerche che confermino questa ipotesi.


Foto: © Tijana - Fotolia.com
Fonte: American Academy of Neurology 

Gli ingredienti della Dieta Mediterranea

Quando si parla di cibo, i principi della Dieta Mediterranea includono il consumo di buone quantità di frutta, verdura, olio d'oliva, fagioli e cereali (meglio se integrali), di quantità moderate di pesce, latticini e vino e di quantità limitate di carne. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI