Prurito intimo: 5 possibili cause

Classifica Classifica

Più che una vera e propria malattia, il prurito intimo è sintomo di numerose patologie. Scopriamo le 5 cause più comuni. 

Il prurito intimo è un disturbo molto comune nelle donne e spesso è legato a infezioni provocate dall’alterazione del pH vaginale o da malattie ginecologiche, ma può anche essere associato a cause diverse, tali da non destare preoccupazione. Tuttavia, se è persistente o è accompagnato da irritazione e sensibilità è bene rivolgersi ad uno specialista per trattarlo in modo adeguato. Volendo fare un po’ di chiarezza sull’argomento, ecco  5 cause possibili sono le seguenti:


5. Vulvite


Questo termine medico indica l’irritazione della vulva, che può essere causata dall’uso prolungato di detergenti intimi con agenti chimici aggressivi, carta igienica con coloranti o composti irritanti, costumi da bagno o abbigliamento in tessuto non traspirante.
Per alleviare questo tipo di prurito intimo può essere utile e sufficiente fare dei lavaggi intimi con un sapone specifico e acqua tiepida.

4. Infezioni

Infezioni

Le infezioni intime possono essere vaginali, ma interessare anche la cervice o l’endometrio. Le più diffuse sono quelle provocate dalla candida o da altri batteri, generalmente accompagnate da perdite e bruciore. In tal caso è necessario consultare un ginecologo che prescriverà una cura mirata.

3. Meopausa

Il calo di estrogeni e il periodo che segue a quello della fertilità hanno importanti conseguenze sull’equilibrio della mucosa vaginale. Nelle donne in menopausa, pertanto, possono comparire problemi di secchezza vaginale e pruriti intimi.

2. Depilazione

depilazione intima

Alcune tecniche di depilazione, come le lamette e le creme depilatorie, possono provocare fastidiosi disturbi intimi perché interessano zone nelle quali la pelle è molto sensibile e più facilmente soggetta a reazioni allergiche. Un’indicazione di massima è quella di depilarsi almeno ogni 15-20 giorni e di applicare conseguentemente una crema specifica per far sì che la pelle abbia il tempo necessario a guarire.

1. Malattie sessualmente trasmissibili

Malattie sessualmente trasmissibili

In presenza di questo tipo di malattie, il prurito vaginale è spesso associato anche a perdite maleodoranti, bruciore intimo e altri sintomi che variano a seconda della patologia presente. Una delle malattie più comuni di questo tipo è l’herpes che, tuttavia, si manifesta anche con la presenza di piccole protuberanze rosse nelle zone interessate.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI