Come prevenire l'osteoporosi

E' il grande nemico delle donne ma con le giuste abitudini di vita, l'osteoporosi può essere battuta sul tempo. Ecco come.

Come prevenire l'osteoporosi

Nel corso della vita le ossa si trasformano: dai 25 ai 30 anni si consolidano e diventano robuste, dai 30 ai 50 la densità osse rimane stabile mentre dopo i 50 anni questa densità diminuisce. Si innesca un naturale processo di invecchiamento che se è eccessivo, diventa una malattia, l'osteoporosi.

Le donne hanno una massa muscolare inferiore rispetto agli uomini e con l'età questa differenza diventa più marcata, soprattutto durante la menopausa, quando termina la produzione di estrogeni, gli ormoni che aumentano l'attività di ricostruzione fisiologica del tessuto osseo

Le ossa diventano fragili e a rischio fratture, ma molto si può fare se si agisce in tempo. Come prevenire l'osteoporosi?

La prevenzione inizia dall'infanzia; servono buone abitudini di vita e una dieta ricca di calcio:

  • E' importante assicurare sempre un buon apporto di calcio. Questo elemento prezioso è presente per il 99% nello scheletro e solo per l'1% nel sangue: quando comincia a scarseggiare, l'organismo lo preleva dalle ossa e lo mette in circolo
  • Per apportare sempre una buona dose di calcio è necessario inserire nella dieta alimenti amici delle ossa come latte, formaggio, pesce e ortaggi
  • Anche l'acqua minerale può dare una mano contro l'osteoporosi, scegliendo quelle più ricche di vitamina D (facilita il fissaggio del calcio).
  • Una passeggiata al sole è utile per stimolare la produzione di vitamina D
  • Un altro minerale alleato delle ossa è il boro contenuto nelle cipolle, peperoni, pere, pomodori, uva e prugne

Contro l'ostoporosi serve anche una costante attività fisica.  Camminare aiuta l'osso a rinforzarsi e, negli anziani, l'attività fisica fatta con regolarità e moderazione stimola i riflessi, il senso dell'equilibrio, riducendo il rischio cadute. Va bene salire le scale, andare in bicicletta per esempio.

L'alcol e il fumo, poi, non sono amici delle ossa: impediscono l'assunzione di calcio da parte dell'organismo e il fumo, in particolare, abbassa il livello di estrogeni, gli ormoni femminili che proteggono la salute delle ossa. Anche per questo, le donne che fumano vanno in menopausa prima delle altre.

Intorno ai 45 anni è utile fare la Moc (mineralometria ossea computerizzata), l'esame che permette di conoscere densità, consistenza ed elasticità dell'osso. Non comporta alcun rischio ed è innocuo, ma permette di individuare il rischio di osteoporosi con un anticipo di 5 anni.

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram
Cellulite KO!
Tutti i metodi per combattere la cellulite

La cellulite è sicuramente la croce di tante donne: scopri con DeAbyDay alcuni tra i migliori metodi per prevenirla e curarla, come scegliere la crema ideale per ogni tipo di pelle e come gestire il problema durante la gravidanza!

Scopri subito lo speciale!