Come proteggere il cuore dal freddo

Guida Guida

Il freddo costringe il cuore a lavorare di più. Scopri come evitare di affaticarlo con i consigli dell'esperto! 

Il freddo non mette in pericolo solo l'apparato respiratorio.

Se, infatti, è innegabile che l'arrivo delle basse temperature porta con sé un aumento del rischio di avere a che fare con i cosiddetti mali di stagione, il freddo può mettere in pericolo anche l'apparato cardiovascolare.

Nei mesi in cui le temperature sono più rigide il cuore è sottoposto a un carico di lavoro maggiore

In questi momenti dell'anno l'organismo deve infatti lavorare di più per produrre il calore necessario per mantenere una temperatura interna adeguata.

Per questo il cuore è sottoposto a uno sforzo in più.

Mantenersi al caldo è quindi fondamentale, soprattutto per persone a rischio come gli anziani e i malati cronici.

Ecco i consigli del presidente della Simg (la Società italiana di medicina generale e delle cure primarie), Claudio Cricelli, per proteggere il cuore dal freddo

  • Quando si esce di casa bisogna coprirsi molto bene. Il consiglio è particolarmente importante nel caso dei bambini e degli anziani, che così facendo riducono sia il rischio di malattie infettive che quello di complicazioni a livello respiratorio e cardiovascolare.
  • Evitate gli sbalzi di temperatura passando dagli ambienti interni a quelli esterni e viceversa.
  • Accendente i riscaldamenti in casa. Gli ambienti devono essere tenuti caldi.
  • Fate attenzione anche all'alimentazione. Frutta e verdura sono preziose alleate della salute anche in inverno. Meglio invece limitare il consumo di alimenti grassi.
  • Idratatevi correttamente: quando sono secche le mucose sono più a rischio di infezioni, anche da parte dei virus come quello dell'influenza.
  • Umidificate la casa: il vapore aiuta a mantenersi in salute.

Foto © Pavel - Fotolia.com
Fonte: Adnkronos 

Umidità amica

Se è vero che troppa umidità può favorire la proliferazione delle muffe in casa, nemmeno un ambiente troppo secco è salutare. Per umidificarlo non servono grandi tecnologie: basta una vaschetta d'acqua appoggiata sul termosifone

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI