Come combattere lo stress ossidativo con l'estratto di Maqui

Guida Guida

Lo stress ossidativo, se elevato, promuove l'invecchiamento. Scopri come combatterlo con l'estratto di Maqui!

Un livello elevato di stress ossidativo è pericoloso per salute e benessere. Lo stress ossidativo è infatti uno dei fattori che entrano in gioco nel processo di invecchiamento.

Secondo studi scientifici, fra gli alleati naturali nella lotta contro l'invecchiamento sono inclusi i frutti a bacca contenenti i polifenoli antocianine e delfinidine, come le bacche di Aristotelia chilensis, specie nativa del Cile comunemente nota come Maqui.

L'estratto di Maqui può aiutare a contrastare lo stress ossidativo nelle persone in salute

A certificarlo è uno studio clinico pubblicato sul Journal of the American College of Nutrition da un gruppo di ricercatori guidato da Giovanni Scapagnini, docente di Biochimica Clinica al Dipartimento di Medicina dell'Università del Molise.

Lo studio ha previsto che i 42 partecipanti, tutti di età compresa tra i 45 e i 65 anni, assumessero per via orale dell'estratto Maqui RX polifenoli o un placebo, senza sapere quale dei due stessero assumendo.

La somministrazione è durata per 4 settimane, e ha previsto 3 assunzioni al giorno. L'estratto Maqui RX polifenoli apportava 162 mg di antocianine.

Durante l'intero studio sono stati valutati i livelli di LDL ossidate nel sangue (la forma di colesterolo associata alla formazione delle placche aterosclerotiche) e i prodotti della degradazione ossidativa nelle urine.

E' stato così scoperto che l'assunzione di estratto di Maqui è associata a una riduzione dell'ossidazione delle LDL e a livelli inferiori di stress ossidativo.

Secondo i ricercatori l'effetto è mediato dalle antocianine, la cui assunzione potrebbe quindi aiutare a proteggere la salute e a contrastare le conseguenze dell'invecchiamento, incluse le malattie ad esso tipicamente associate.

La presenza dei polifenoli”, spiega Scapagnini, “induce nella cellula un meccanismo di difesa”. In questo modo le capacità di sopravvivenza della cellula aumentano.

Con i polifenoli il meccanismo di difesa è sempre attivo senza che ci sia un fattore da cui difendersi, ad esempio i raggi Uv presenti nella luce solare, che aumentano proprio lo stress ossidativo.

Questo”, sottolinea Scapagnini, “è estremamente interessante in contesti in cui si producono molti radicali liberi, come ad esempio l'attività fisica”.

Foto © Angela Rohde – Fotolia.com 

Molecole per un cervello più giovane

Secondo studi scientifici i polifenoli presenti in frutta e verdura potrebbero aiutare a contrastare le patologie associate all’invecchiamento del cervello

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI