Come proteggere i denti quando si segue una dieta vegana

Guida Guida

Una dieta vegana espone al rischio di carenze nutrizionali pericolose per i denti. Scopri i consigli dell'esperto per proteggere la salute orale! 

Seguire una dieta vegana porta ad escludere dalla propria alimentazione cibi che, se consumati in quantità elevate, potrebbero essere pericolosi per la salute.

Un eccesso di carne rossa, messa al bando da questo tipo di dieta, è stato ad esempio associato a un aumento del rischio di sviluppare un cancro del colon.

Non bisogna però dimenticare di assicurarsi un corretto bilancio nutrizionale.

Una dieta vegana non correttamente bilanciata espone a carenze nutrizionali pericolose per la salute

A parlarcene è Jacopo Gualtieri, odontoiatra dell'European Association for Osseointegration (Eao), che sottolinea in particolare i rischi cui sono esposti i denti dei vegani.

I problemi, spiega l'esperto, derivano dalle possibili carenze di calcio, vitamine B (in partciolare vitamina B12) e vitamina D associate all'esclusione dalla dieta vegana di prodotti di origine animale.

Non solo, gli alimenti vegetali di cui è ricca la dieta vegana sono caratterizzati da una maggiore presenza di sostanze in grado di promuovere l'insorgenza della carie, come zuccheri e acidi.

Infine, la L-arginina – un amminoacido presente nelle carni, nel pesce e nei latticini – aiuta a combattere la placca, e quindi a proteggere le gengive e a contrastare la carie. I vegani, che escludono dalla dieta sue importanti fonti, dovrebbero fare attenzione ad assumerne quantità adeguate.

Per tutti questi motivi Gualtieri consiglia ai vegani di curare la propria igiene orale dopo ogni pasto o spuntino, spazzolando sia i denti che la lingua, utilizzando dentifrici con arginina e, se necessario, prodotti al fluoro, e passando il filo interdentale tutti i giorni. In questo modo i rischi per la salute orale vengono minimizzati.

Inoltre l'esperto consiglia di rivolgersi a un nutrizionista, soprattutto quando a seguire una dieta vegana è un ragazzo o un adolescente, in modo da accertarsi un bilancio corretto di tutti i nutrienti necessari per mantenersi in salute.

In particolare, Gualtieri consiglia di assumere più calcio e vitamina D e di preferire le verdure crude o lesse, meno acide di quelle arrosto.


Foto: © nenetus – Fotolia.com 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI