Vaccino antinfluenzale 2016 2017: perché vaccinarsi

Guida Guida

Perché decidere di vaccinarsi contro l'influenza? Scopri i benefici del vaccino antinfluenzale 2016 2017! 

Il vaccino antinfluenzale 2016 2017 potrebbe rivelarsi una scelta molto utile.

Per quest'anno è prevista un'influenza più aggressiva, associata a due varianti nuove del virus

Le due varianti in questione sono il virus A Hong Kong/4801/2014 (il cosiddetto H3N2) e il virus B Brisbane/60/2008 (lineage B/Victoria).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha indicato il ricorso a un vaccino che protegga contro questi due ceppi e contro il virus A California/7/2009 (l'H1N1).

Vaccinarsi porterebbe a diversi benefici:

  • una riduzione del 60% dell'incidenza delle complicazioni dell'influenza;
  • una riduzione stimata dei decessi fra la popolazione anziana pari all'80%;
  • la prevenzione delle malattie correlate all'influenza nella popolazione adulta, con una riduzione della loro incidenza stimata tra il 70 e il 90%.

Inoltre, il ricorso alle vaccinazioni presenta dei vantaggi indiretti anche sulla collettività, dove:

  • riduce la circolazione del virus;
  • riduce i rischi per la salute;
  • aumenta la protezione.

Oggi, però, l'attenzione sembra essere concentrata più sui farmaci che sulla prevenzione.

A svelarlo è l'indagine condotta dallo spin-off dell'Università Statale di Milano “Voices from the Blogs”, secondo cui più del 56% delle volte in cui si parla di influenza sul web vengono citati farmaci e cure.

Solo nel 19,5% dei casi, invece, si parla di prevenzione.

Per di più negli ultimi anni è stata registrata una progressiva diminuzione del ricorso alle vaccinazione, soprattutto fra gli anziani.

Ora sembra che la rotta si stia invertendo, ma come spiega Giovanni Rezza, Direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, “siamo ancora piuttosto lontani dall'obiettivo di vaccinare il 75% della popolazione target, come raccomandato dal Ministero della Salute”.

In questo panorama, gli esperti ricordano i benefici della scelta di vaccinarsi e smontano le false paure.

Gli studi scientifici e la pratica clinica”, rassicura Michele Conversano, igienista e presidente di HappyAgeing, l'Alleanza per l'invecchiamento attivo, “hanno dimostrato nel corso degli anni la sicurezza e la tollerabilità dei vaccini antinfluenzali”.


Foto: © sylv1rob1 – Fotolia.com 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI