Come prevenire i rischi sulla neve: caduta sul ghiaccio (seconda parte)

Guida Guida

Cosa fare in caso di frattura dell'arto o di ecchimosi? Ecco i consigli per limitare i danni da caduta sul ghiaccio

Con la neve e il ghiaccio, il rischio scivolone è alto con  conseguenze serie per le articolazioni. Che cosa fare per prevenire traumi e quali le prime cure in caso di caduta?

Nella prima parte abbiamo descritto cosa fare in caso di lussazione e distorsione; ora vediamo come comportarsi in caso di ecchimosi, tagli e fratture.

Le ecchimosi sono lividi che possono comparire quando si cade sul ghiaccio o sulla neve, provocati dalla rottura di alcuni vasi sanguigni.

  • Subito dopo la caduta o la “botta” applicare del ghiaccio, a cicli di 20 minuti per attenuare il dolore
  • Nelle ore e nei giorni successivi applicare una pomata che acceleri la guarigione
  • Se il dolore è molto intenso è bene andare al pronto soccorso per una visita e un eventuale radiografia

Il ghiaccio può nascondere qualche ostacolo e può succedere di tagliarsi. Cosa fare in caso di tagli?

  • Se si tratta di un’escoriazione è bene lavare la zona con acqua e sapone e disinfettare
  • Se si tratta di un piccolo taglio, oltre a disinfettare, usare eventualmente del mercuro cromo
  • Evitare bendaggi e garze che rendono più difficile la guarigione
  • Se il taglio è serio e si perde molto sangue, meglio andare al pronto soccorso dove verranno applicati speciali cerotti o i punti

Le cadute possono provocare danni al coccige se si sbatte la  schiena. Per questo è bene consultare il medico

Cosa fare in caso di frattura?

  • Si tratta della rottura di un osso ed è una delle conseguenza più serie di una caduta su neve e ghiaccio.
  • In caso di frattura il dolore è intenso, la zona colpita appare deforme e l’arto può assumere una posizione innaturale. Si ha gonfiore, una colorazione innaturale e non si riesce a muovere l’arto. In caso di fratture esposte, l’arto fuoriesce dalla pelle. Che fare?
  • Chiamare subito i soccorsi o portare con cautela il ferito in ospedale
  • Evitare i movimenti
  • Evitare di riallineare la frattura
  • Immobilizzare l’arto (vedi lussazioni)
  • Controllare il polso periferico (polso se l’arto è superiore, dorso del piede se l’arto è inferiore) dopo l’immobilizzazione: se la pulsazione rallenta, allentare la stecca.
  • Il ghiaccio aiuta ad alleviare il dolore.

Uno dei pericoli maggiori è quello di battere la testa. È importante recarsi al pronto soccorso e mettere subito del ghiaccio sulla parte colpita. Se il ferito non è cosciente, in attesa dei soccorsi, controllare costantemente il battito cardiaco

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI