Come prevenire e curare il favo cutaneo

Guida Guida

I brufoli se trascurati possono dar luogo a infezioni molto serie. Ecco come curare il favo

Il favo è un’infezione acuta formata da un insieme di foruncoli e può arrivare anche a dieci centimetri di diametro. Causa dolore e infiammazione e in molti casi febbre e malessere generalizzato. Ecco come prevenire il disturbo e come fare per curarlo.


Per evitare l’insorgere del favo è importante tenere la pelle pulita e non trascurare i brufoli


A causare il favo, infatti, spesso sono gli stessi germi della pelle che in alcuni casi diventano molto aggressivi. L’acne trascurata e la scarsa igiene della pelle o l’eccessiva sudorazione, possono causare la comparsa del favo, specie nel periodo adolescenziale.


Il favo inizialmente si presenta come un foruncolo di colore rosso. In seguito l’infiammazione si propaga alle zone circostanti e diventa sempre più dolorosa e più larga.
Come curare il favo?

  • Come soluzione si può ricorrere agli antibiotici (creme o unguenti)
  • Si può agire per bocca ma i vari trattamenti servono a eliminare i batteri ma non a evitare febbre o la diffusione di germi in altri organi come polmoni, reni e cervello
  • se ci sono segni di progressione dell’infezione, si può intervenire chirurgicamente

Leggete anche come curare la dermatite causata dal sole e dalle piante

Anche le ferite o le abrasioni infette, se trascurate o curate male, possono dar luogo a infezioni più serie. Nelle persone diabetiche e con alterazioni del sistema immunitario, l’infezione può arrivare in profondità (vasi linfatici e vene), per questo si consiglia di prestare molta attenzione alla cura dei foruncoli

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI